Commenta

7 dosi di coca nascoste tra
casa e auto: arrestati due
marocchini ad Agnadello

Sono stati arrestati ieri, dai carabinieri di Rivolta d’Adda, due marocchini che si aggiravano per Agnadello a bordo di una “Volkswagen Golf”.

I militari li tenevano d’occhio da alcuni giorni, sospettando che detenessero stupefacenti, e ieri, intercettata l’auto, hanno perquisito i due uomini (39 e 41 anni) e la macchina stessa, nella quale hanno trovato due dosi di cocaina. I carabinieri hanno esteso la perquisizione anche ai domicili dei due stranieri, ad Agnadello e Vailate, dove in tutto sono state rinvenute altre 5 dosi dello stesso stupefacente. Inoltre i carabinieri hanno sequestrato 430 euro in contanti, materiale per il confezionamento, strumenti per la pesatura, alcuni telefoni cellulari ed un pc portatile di dubbia provenienza. Trovata anche la  carta di identità di un camionista di Cassano d’Adda risultata denunciata come provento di furto in abitazione nel mese di dicembre 2016.

“I due stranieri, benché incensurati, sono stati dichiarati entrambi in stato di arresto – ha spiegato il maggiore Giancarlo Carraro – poiché emergevano a loro carico delle gravi responsabilità in ordine alla detenzione della droga, visti anche gli elementi raccolti e del fatto che quello di Vailate, sofferente di una malattia invalidante, si faceva accompagnare in auto da quello dimorante ad Agnadello. Si tratta del quinto arresto per droga compiuto dai dipendenti Comandi nel giro di pochi giorni a dimostrazione che il fenomeno del traffico di stupefacenti in ambito locale non tende a diminuire”.

I due arrestati si trovano al momento in camera di sicurezza, in attesa di comparire davanti al giudice.

© Riproduzione riservata
Commenti