Commenta

La qualità dell'aria migliora:
si sono abbassate e
stabilizzate le Pm10

Finalmente a Crema si respira. Da 10 giorni la qualità dell’aria è nettamente migliorata e le polveri sottili sono sensibilmente diminuite.

La media di inquinanti degli ultimi 10 giorni è di 31,9 µg/m³: ben al di sotto della soglia limite. Il giorno più respirabile e “puliti” è stato il 7 marzo, nel quale le Pm10 sono state di 8 µg/m³; mentre il peggiore, con 58 µg/m³ l’abbiamo avuto nella giornata del 3 marzo.

aria

Il sensibile miglioramento rispetto all’andamento di dicembre e gennaio, lo si nota anche dalle mappe relative alla qualità dell’aria reperibili sul sito di Arpa Lombardia, dove tutto il territorio Cremasco è circondato dal “verde”, che indica aria “buona”.

Anche per i prossimi giorni pare potremo stare tranquilli: il meteo infatti non è a favore dell’accumulo di inquinanti. Tutta la regione si trova infatti sotto l’influsso di un “regime di correnti settentrionali, oggi intense ma in sensibile attenuazione nei prossimi giorni, con tempo stabile e asciutto. Oggi venti moderati sulla pianura, favoriranno la dispersione degli inquinanti. Da domani venti deboli, in prevalenza orientali sulla pianura: condizioni dispersive variabili, favorevoli all’accumulo soprattutto nelle ore notturne per la formazione di inversione termica al suolo, più favorevoli alla dispersione e al rimescolamento degli strati bassi dell’atmosfera nelle ore diurne”.

AmBel

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti