Commenta

Stalloni, proposta in Regione
del Comune: due parcheggi
e il mercato resta dov'è

Il mercato resta dov’è e vengono introdotti due nuovi parcheggi. Questo, in estrema sintesi, il progetto presentato ieri mattina dal Comune a Regione Lombardia, durante la riunione tecnica  relativa alla riqualificazione dell’area degli ex Stalloni. Il Comune ha illustrato la propria idea che vedrebbe realizzare due parcheggi “necessari a soddisfare il fabbisogno degli uffici Ats e Asst previsti all’interno degli ex Stalloni, mantenendo in sede il mercato coperto di via Verdi”. Lo studio è stato svolto dall’Ufficio Urbanistica del Comune, con il supporto dell’architetto cremasco Marco Ermentini, estensore dell’osservazione alla Valutazione Ambientale Strategica realizzata nel mese di dicembre dal Comune di Crema in collaborazione con l’ingegnere Massimo Percudani, consulente comunale per la mobilità sostenibile.

Sono state individuate tre soluzioni, che andrebbero a compensare la carenza di posti auto il martedì e il giovedì, giorni nei quali è presente il mercato in via Verdi e sarebbero aperti gli uffici Ats e Asst. La prima prevede la realizzazione di circa 50 posti auto all’interno delgli Stalloni; la seconda comporta il reperimento di parcheggi all’interno dell’area comunale di via Manini, ad oggi non sfruttata, dove si potrebbe ipotizzare la costruzione di un’area di sosta a due piani. Un’altra soluzione potrebbe essere il recupero di parcheggi lungo il perimetro degli Stalloni  tramite una graduale regolamentazione della sosta.

stalloni parcheggio 2

stalloni parcheggio 1

“Una soluzione di buon senso”, secondo il sindaco Stefania Bonaldi, e in grado di “offrire una valida e concreta soluzione al tema del reperimento dei parcheggi posto dalla Regione”. Il primo cittadino rimarca che se da una parte sia giusto porsi il problema degli stalli di sosta per chi dovrà recarsi agli uffici Ats, “ma non dimentichiamo tuttavia due cose: in primo luogo, stiamo parlando di due mattinate a settimana, poiché altre tre mattine e cinque pomeriggi il parcheggio è garantito sotto le pensiline del mercato. In secondo luogo, ad oggi per buona parte di quegli stessi uffici di Ats ed Asst non esiste un solo parcheggio dedicato”.

La soluzione, nei prossimi giorni, verrà illustrata anche alle associazioni di categoria; “Non vogliamo intentare alcun braccio di ferro con chicchessia. Lo spirito che ci anima è mettere in campo soluzioni ragionevoli e rispettose delle resistenze che tuttora registriamo sulla ipotesi di spostamento del mercato. Continuiamo a pensare che oggi si possa mettere in campo con Regione Lombardia un accordo di programma che, in attesa delle dovute verifiche su sostenibilità e fattibilità, non comporti forzature per la città e per il comparto del commercio in Via Verdi”.

© Riproduzione riservata
Commenti