Ultim'ora
Commenta

Volley B2, a Lecco l’Abo si
ferma sul più bello: sconfitta
al tie break contro la Picco

Avanti 2-0 e 14-7, la squadra di Giorgio Nibbio subisce la rimonta delle padrone di casa, poi reagisce nel quinto set, perso 16-14
Un’impresa accarezzata, un match ben giocato per due set e mezzo dove però è mancato il colpo del ko, con il motore che si è ingolfato a pochi passi dal traguardo dando vita a un nuovo scenario che, nonostante il rinnovato duello nel finale, ha premiato l’avversario. E’ un punto agrodolce quello conquistato dall’Abo Offanengo sul campo della Picco Lecco, con la sconfitta al tie break nello scontro diretto per l’alta classifica di B2 femminile (girone B) che lascia più di un rammarico alla formazione di Giorgio Nibbio, a un passo dalla quarta vittoria consecutiva. Sghedoni e compagne, infatti, erano state protagoniste di due set e mezzo ad altissimi livelli, con una prestazione pressoché impeccabile. Avanti 2-0 e 14-7, però, l’Abo ha palesato un evidente black out, che ha rilanciato la formazione di casa. Perso il terzo set 25-23, Offanengo ha accusato il colpo a livello psicologico, cedendo nettamente il quarto parziale (25-13) e partendo sotto nel tie break (5-1), prima di trovare le forze per reagire e duellare ad armi pari nel set corto, perso 16-14 con la Picco che ha chiuso al secondo, distinto match ball. Il match ha visto un bel duello tra opposte, con Sara Lodi da un lato (26 punti) e Lucija Giudici dall’altro (24) che hanno preso per mano le rispettive formazioni.
Così, alla riga del totale l’Abo ha dovuto accontentarsi di un punto, che fa scivolare Offanengo alla settima posizione, anche se la zona play off è ancora vicina (tre lunghezze). Sabato per le cremasche sarà importante capitalizzare il turno casalingo al PalaCoim contro la Cenerentola Bracco Pro Patria Milano per rimanere nel vivo della lotta per l’alta classifica.

© Riproduzione riservata
Commenti