Commenta

Sabato 11 marzo gli
Stati Generali dello
Sport: polemica e risposta

Sabato 11 marzo si terranno gli Stati Generali dello Sport, una manifestazione che tirerà le somme dell’anno sportivo di Crema, e che, attraverso tavoli tematici di confronto, cercherà nuove idee per valorizzare lo sport sul territorio a 360 gradi.

Una manifestazione messa in campo dall’Amministrazione al termine di Crema città europea dello sport, e che, come avevano annunciato il sindaco Stefania Bonaldi e il consigliere delegato Walter della Frera alla cerimonia di chiusura “dimostra che Cces non finisce qui”.

Ma gli Stati Generali hanno già attirato una forte polemica da parte di Fratelli d’Italia che, “pur condividendo teoricamente l’idea”, si chiedono perché questi tavoli di confronto non siano stati fatti prima di Cces, “tenuto conto che, in definitiva, gli eventi sportivi di cui la Bonaldi si fregia sono merito esclusivo delle società sportive e dei volontari della città e del territorio”. Insomma, l’accusa mossa da FdI è quella che sarebbe “l’ennesima passerella di Bonaldi e Della Frera”. Ma Fratelli d’Italia va oltre: “Mentre i vari partecipanti dovrebbero portare il proprio contributo gratuitamente e ringraziare pure la Bonaldi che avrà concesso loro udienza, gli Stati Generali saranno invece diretti da un advisor esterno, la SG Plus Ghiretti & Partners S.r.l., ovviamente a spese del contribuente”; detto ciò chiedono all’Amministrazione i costi dell’iniziativa.

Non si è fatta attendere la risposta a tali accuse: “Gli stati generali dello sport saranno una grande occasione per rafforzare e dare seguito all’enorme eredità di Crema città Europea dello Sport, fortemente voluta dall’Amministrazione Bonaldi. Ed è proprio per dare continuità allo sforzo e alla partecipazione di tutte queste belle e positive realtà sportive cremasche che gli stati generali si tengono oggi, a manifestazione terminata. Un appuntamento per confrontarsi su quanto è stato fatto e soprattutto sugli obiettivi che il territorio deve porsi per consolidare lo sport, ed i suoi valori, nel territorio”. In sostanza l’amministrazione fa sapere che il documento che uscirà dagli Stati Generali, pur non vincolando in alcun modo le amministrazioni future, permetterà di avere già chiaro un quadro di quanto fatto e quanto manchi da fare.

I tavoli di lavoro riguarderanno l’impiantistica e la manutenzione, lo sport come inclusione sociale, etica e giovani, e gestione delle società sportive del territorio. La prossima settimana si terrà una conferenza stampa per presentare nel dettaglio l’evento.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti