Commenta

Sanità, ok della Regione
a riforma su diabete
prevenzione e farmacie

“Oggi abbiamo completato un altro pezzo significativo della Riforma Sanitaria intervenendo sul fronte della farmaceutica, della prevenzione e del diabete ponendo sempre al centro il cittadino, il lavoro di rete, la sussidiarietà orizzontale e il federalismo istituzionale”. Commenta così il consigliere regionale di Lombardia Popolare, Carlo Malvezzi, il via libera del Consiglio Regionale alla terza parte della Riforma del sistema sanitario lombardo.
“La legge dedica ambio spazio al nuovo ruolo delle farmacie – spiega – chiamate a svolgere sempre più una funziona di presidio sanitario. D’ora in poi potranno, infatti, eseguire analisi di telemedicina, monitoraggio e screening, in collaborazione con le ATS e d’intesa con gli Enti locali. Inoltre con l’introduzione delle cosiddette farmacie di servizio, la Regione si pone l’obiettivo di rendere più efficace la rete delle farmacie territoriali, rafforzando il rapporto tra i presidi sanitari e assistenziali e il territorio, per agevolare i cittadini nella fruizione di esami, analisi e prestazioni assistenziali previste nei Piani di zona”.
“Sul fronte delle politiche di prevenzione – prosegue Malvezzi – abbiamo definito un incremento degli investimenti di 2 milioni di euro circa, allineandoci alle indicazioni dell’OMS. Inoltre introduciamo, grazie alle indicazioni degli esperti, le misure più efficaci per contrastare le malattie infettive: come la maggiore igiene ambientale e stili di vita più corretti. Infine a riguardo del diabete aggiorniamo e definiamo in modo migliore l’organizzazione della già importante rete esistente con particolare riferimento all’età evolutiva, puntando sull’introduzione dell’innovazione tecnologica in campo pediatrico e promuovendo l’inclusione sociale del bambino diabetico a partire dalla scuola”.

© Riproduzione riservata
Commenti