Sport
Commenta

Pallacanestro, serie B: il Crema non passa a Faenza

Nuovo passo falso per la Pallacanestro Crema che in casa della Rekico Faenza lotta ma non riesce ad agguantare i due punti. I Cremaschi si sono presentati all’appuntamento schierando il miglior quintetto possibile in vista dell’imminente ritorno in campo di Pasqualin che a fine mese si unirà al raduno della nazionale U20 a Roma: De Min, Manuelli, Liberati, Bozzetto, Del Sorbo. La partita è iniziata subito in salita per i leoni, costretti fin da subito ad inseguire i bianconeri che hanno aperto le marcature dopo 1’12’’ con Maccaferri dopo aver recuperato un rimbalzo da un errore di De Min. Con il passare dei minuti il gap ha preso sempre più consistenza, arrivando alla sirena dei primi 10 minuti sul parziale di 26 a 14 per la Reggisolaris. Nel secondo periodo gli uomini in nerorosa hanno alzato la testa, rimontando ben 8 punti in meno di 4 minuti grazie ad alcuni tiri liberi di Tardito e De Min e ad una bella tripla di Liberati, ma sciupando successivamente il lavoro fatto ed arrivando all’intervallo lungo con uno svantaggio di 17 pt. Rientrati dagli spogliatoi, gli uomini di coach Baldiraghi, guidati all’arrembaggio da Capitan Del Sorbo hanno affrontato la partita con un buon piglio, confermato dalle belle triple messe a segno da Liberati, Bovo e Petronio e portando a casa il terzo periodo. Ripresi dall’arrembaggio dei cremaschi i biancorossi hanno ripreso a martellare dolorosamente fino a giungere al risultato finale di 89 a 65 a loro appannaggio. Si prospetta una settimana di duro lavoro per la Pallacanestro Crema. Una settimana per cercare di ricompattare i ranghi e porre un freno ai passi falsi che nelle ultime 3 gare li ha visti lasciare sul terreno 6 preziosi punti per la classifica. Tutto questo in vista della nuova difficile sfida di domenica contro la Pallacanestro Aurora Desio uscita malconcia dalla sfida casalinga contro la Vivigas Alto Sebino.

© Riproduzione riservata
Commenti