Ultim'ora
Commenta

Volley B2, l’Abo Offanengo
ritrova il sorriso:
espugnata Genova

Dopo tre sconfitte consecutive la squadra di Giorgio Nibbio ritorna alla vittoria grazie al convincente 3-0 sul campo della Serteco. Le cremasche salgono al settimo posto e guadagnano una lunghezza sulla zona play off (-3)
Torna a sorridere l’Abo Offanengo, che dopo tre stop consecutivi riassapora il gusto della vittoria nel campionato di B2 femminile (girone B) grazie al 3-0 ottenuto a Genova sul campo della Serteco Volley School. Nel capoluogo ligure, la squadra allenata da Giorgio Nibbio ha risposto al periodo di appannamento in termini di risultati con una prestazione convincente e solida, non lasciando spazio alle velleità delle padrone di casa. Sul rettangolo di gioco genovese, l’Abo ha mostrato la propria superiorità, rischiando qualcosa solamente nel terzo set (complici anche i sette errori in battuta), mentre nei primi due parziali la formazione cremasca ha tenuto in mano le redini del gioco. Muro (9 block vincenti a 1) e attacco – supportato da una buona ricezione – hanno spinto Offanengo verso la vittoria, mentre le scorie residue del periodo negativo si sono viste solamente in alcune occasioni sottoforma di errori. A livello individuale, a trascinare l’Abo sono state soprattutto l’opposta Sara Lodi (14 punti e una presenza importante in attacco) e la centrale Francesca Fontanari (13 punti, dei quali 5 a muro). In doppia cifra anche Martina Ginelli (11), fredda a chiudere tutti i set vinti dalla formazione di Nibbio. Sul versante ligure, invece, in evidenza l’asse di posto quattro De Marco-Villa (14 e 11 punti).
Oltre a far morale, i tre punti conquistati dall’Abo sono importanti anche in chiave classifica in una giornata che ha rimescolato le carte nella prima metà della graduatoria con i diversi scontri diretti. Grazie al 3-0 contro la Serteco (che ha regalato la vittoria stagionale numero dieci), Sghedoni e compagne hanno guadagnato una posizione, passando dall’ottavo al settimo posto con 29 punti e guadagnando una lunghezza sulla zona play off, ora distante 3 punti, mentre la vetta dista cinque mattoncini.
A fine gara, coach Giorgio Nibbio è soddisfatto per il cambio di rotta offerto dalla sua Abo. “Questa deve essere la strada – spiega il tecnico – la squadra deve imparare a giocare in questo modo, commettendo pochi errori in attacco, lasciando pochissimo spazio al muro avversario e tenendo bene in ricezione pur essendo in trasferta. Le ragazze hanno giocato con tranquillità e non era facile scendere in campo dopo tre sconfitte sul groppone. Sono contento per la discreta reazione; dobbiamo ancora lavorare tanto, ma nel frattempo ritorniamo a festeggiare una vittoria che dedichiamo a noi stessi e alla società, che se la merita”.
Ritrovata la via dei tre punti, il cammino dell’Abo proseguirà sabato prossimo con un’altra trasferta, questa volta a Marudo contro la pericolante Tomolpack.

© Riproduzione riservata
Commenti