Commenta

Sel esulta per la sentenza
del Pianalto della Melotta:
'Ora la politica si interroghi'

Sel esulta per la decisione del Consiglio di Stato riguardo le escavazioni nel Pianalto della Melotta. “Quella scelta scellerata avrebbe provocato una ferita al nostro territorio irrimediabile.

Nel febbraio del 2012 Alvaro DelleraGabriele Piazzoni, responsabili Sel Crema, avevano denunciato il problema, accusando la Provincia e i Comuni sostenitori del progetto della cava di argilla di voler “distruggere per sempre il ‘Geotipo’ del Naviglio di Melotta, dimostrando di praticare una politica ambientale miope e genuflessa. Una insanabile perdita del nostro patrimonio economico, ambientale e naturalistico più grande”

“Ora a distanza di 5 anni e sempre a fianco delle associazioni ambientaliste, il Consiglio di Stato ha fatto giustizia bloccando il Ptcp della provincia di Cremona a Firma Salini-Maroni e dentro questo la discussa cava di argilla del Pianalto”.

“Ora ci auguriamo che di fronte a tale sconfitta, la politica si interroghi e metta una pietra sopra questa insensata richiesta rivedendo il Ptcp , stralciando definitivamente la cava del Pianalto di Romanengo”

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti