Commenta

Poste nel caos, Malvezzi:
'A Cr tavolo di confronto
con sottosegretario Nava'

Continua il caos per le poste, dove i cumuli di missive inevase sono la prova di una situazione ormai al collasso. A chiarire la vicenda è intervenuto il consigliere regionale Carlo Malvezzi, che ha chiesto a Nava di fissare a Cremona il prossimo tavolo di confronto con i responsabili di Poste Italiane per valutare direttamente le azioni concrete da adottare.

“Questa mattina Poste Italiane ha dato rassicurazioni al Sottosegretario Nava, che ringrazio per l’impegno continuo, in merito ad ulteriori misure correttive e il rafforzamento dell’organizzazione nelle città e province che hanno subito disagi nella consegna della posta per normalizzare il servizio, tra questi il territorio di Cremona e provincia particolarmente penalizzato” evidenzia Malvezzi.

“Nonostante la competenza del recapito della corrispondenza sia una prerogativa statale, Regione Lombardia, insieme ad Anci, ha messo in campo il proprio peso istituzionale a garanzia dei diritti dei cittadini lombardi di avere servizi adeguati.

Siamo fiduciosi che le garanzie verbali giunte al Sottosegretario possano portare al più presto ad un miglioramento del servizio le cui carenze non sono più tollerabili. La comprensibile diversificazione delle attività di Poste Italiane si è tradotta nei fatti in un progressivo e ingiustificato disimpegno rispetto al core business della società, riducendo drasticamente gli investimenti e l’impiego di personale.

Al fianco del Sottosegretario Nava garantisco una mia particolare attenzione affinché Il nostro territorio sia tra i primi ad essere oggetto dell’incremento di risorse umane senza il quale non si avranno concreti miglioramenti” conclude Malvezzi.

© Riproduzione riservata
Commenti