Cronaca
Commenta

Latte, domani a Rivolta tavola rotonda tra agricoltura, industria e cooperazione

Coldiretti Cremona: con Prandini, Voltini, Auricchio, Fusar Poli

La valorizzazione del vero latte italiano – da tutelare e promuovere, a partire dalla conquista dell’origine obbligatoria in etichetta per latte uht e prodotti lattiero caseari – sarà al centro dell’incontro promosso da Coldiretti Cremona nell’ambito della Fiera Regionale di Sant’Apollonia, che domani sera a Rivolta d’Adda, alle ore 21 nella sala ‘Oriana Fallaci’, vedrà dialogare i rappresentanti dell’agricoltura, dell’industria agroalimentare e della cooperazione.

“Origine del latte: una sfida per la filiera” è il titolo dell’appuntamento, che accoglierà gli interventi del Presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini, del Presidente di Coldiretti Cremona e del Consorzio Agrario Cremona Paolo Voltini, del Presidente di Confcooperative Cremona e di Latteria Soresina Tiziano Fusar Poli, dell’industriale Antonio Auricchio, di Auricchio Spa, in una ‘tavola rotonda’ aperta dal saluto dell’Amministrazione Comunale e moderata dal Direttore di Coldiretti Cremona Tino Arosio.

“Lo storico via libera all’indicazione di origine obbligatoria per il latte e i prodotti lattiero-caseari, frutto di una battaglia tenacemente condotta da Coldiretti, pone finalmente fine all’inganno del falso Made in Italy, con tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro venduti in Italia che oggi sono stranieri, così come la metà delle mozzarelle è fatta con latte o addirittura cagliate provenienti dall’estero, senza che questo sia stato fino ad ora riportato in etichetta – sottolinea Paolo Voltini –. Questo importante passaggio apre naturalmente la strada a nuovi scenari per il mercato del latte. E pone anche al nostro territorio la sfida di dar vita a percorsi virtuosi, capaci di valorizzare pienamente il vero latte italiano e così dare reddito, e futuro, alle imprese agricole e alla nostra zootecnia. In questa sfida, Coldiretti Cremona è pronta a fare la propria parte”.

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto “Indicazione dell’origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattiero-caseari” (in attuazione del regolamento UE firmato dai ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo economico Carlo Calenda) è avvenuta lo scorso 19 gennaio. Il provvedimento entrerà in vigore pienamente dopo novanta giorni dalla pubblicazione.

© Riproduzione riservata
Commenti