Commenta

Ambiente, 'Quale futuro per
il cremasco?', se ne parla
in biblioteca a Bagnolo

“Quale futuro per il territorio cremasco?” è il titolo della serata che si svolgerà domani, venerdì 20 gennaio, presso la biblioteca comunale di Bagnolo Cremasco.

“E’ di poche ore fa l’ennesima emergenza italiana. Terremoti, bufere di neve e slavine fenomeni del tutto naturali. Crolli, hotel sommersi, esondazioni dei fiumi, distruzione, povertà e tragedia. Tutto per colpa dell’uomo per mancata analisi di rischio nella progettazione e pianificazione del territorio. Chi deve pagare per questa tragedia e tutte le vite spezzate? Indignatevi. Non è polemica. È questione di responsabilità politica, amministrativa e imprenditoriale, non possiamo più permetterlo. E sul nostro territorio? Tra metanodotti, stoccaggi, biogas, inquinamento e discariche abusive: Quale futuro per il territorio cremasco?”.

Verranno sviscerati diversi temi, dallo stoccaggio di Co2, al BioMetano e le nuove infrastrutture per la rete del gas, passando per come il cittadino possa segnalare all’arma e alle amministrazioni per la protezione del territorio. Nello specifico si tratterà anche il caso storico “Edilmac” di Bagnolo Cremasco.

Interverranno principalmente Enrico Duranti ed Ezio Corradi e la serata, che avrà inizio alle 21, verrà moderata da Leonardo Del Priore; al termine vi sarà spazio per domande e approfondimenti. Non mancheranno momenti musicali e di poesia.

 

© Riproduzione riservata
Commenti