Cultura
Commenta

Mostra personale di Paola Moglia: 'Colore e materia: 30 anni di ricerca'

Dal 21 gennaio al 5 febbraio le sale Agello del Centro Culturale Sant’Agostino ospiteranno la mostra antologica della pittrice cremonese Paola Moglia. “Colore e materia: 30 anni di ricerca” è una selezione di dipinti e opere grafiche realizzate nell’arco di trent’anni di attività; un percorso segnato da una costante ricerca espressiva, che nasce da una iniziale propensione alla forma grafica per inoltrarsi progressivamente nel campo della pittura materica, giocata su suggestioni di colore e contrasti.

Fin dall’infanzia Paola Moglia si è applicata al disegno ed alla pittura, sviluppando la propria attitudine attraverso i corsi della scuola di disegno del Gruppo Leonardo di Cremona, sotto la guida del Maestro Giorgio Mori. Terminato il proprio percorso di formazione, l’artista cremonese si è affermata con successo in campo grafico e creativo avviando una serie d’importanti collaborazioni in ambito pubblicitario, per poi tornare alla pura attività pittorica. L’attenzione al colore e la sperimentazione materica hanno guidato la mano dell’artista verso l’astrazione figurativa: il suo tratto evoca luoghi, incontri, emozioni strettamente legate al vissuto personale, che riportano su tela il profondo dialogo tra il vedere e il sentire, in cui la memoria gioca un ruolo essenziale.
E’ quanto l’attrice stessa racconta nel volume autobiografico Spezie di vita, in cui l’intreccio tra pagina scritta e pittura traccia il profilo di luoghi, emozioni e ricordi preziosi. Attraverso l’espressione pittorica, Paola Moglia compie la propria parabola artistica e personale, un percorso orientato alla ricerca di ordine ed equilibrio tra le immagini e le suggestioni che affollano tanto il mondo interiore quanto la realtà percepita. Tra le ultime esposizioni si ricorda l’allestimento personale realizzato presso il Battistero del del Duomo di Cremona, la partecipazione alla Triennale di Roma e alla Biennale di Venezia, occasioni che hanno segnato la progressiva affermazione della pittrice nel panorama artistico italiano.

L’inaugurazione si terrà il giorno 21 gennaio alle ore 17 presso le Sale Agello del Museo Civico di Crema e del Cremasco. Oltre alla professoressa Tiziana Cordani, responsabile dell’allestimento e della presentazione, saranno presenti Simona Pasquali (presidente del Consiglio comunale di Cremona), Paola Vailati (assessore alla cultura del Comune di Crema) e Matteo Piloni (assessore al turismo del Comune di Crema)

 

© Riproduzione riservata
Commenti