Commenta

'Un regalo per sorridere',
Canidio: 'Piccoli gesti che
fanno la qualità delle cose'

Piccoli gesti che fanno la qualità delle cose. Così il dottor Emilio Canidio, direttore dell’unità operativa di pediatria del Maggiore, ha descritto il regalare un giocattolo ad ogni piccolo paziente che si trova nel reparto.

Un’iniziativa messa in campo grazie all’aiuto del Rotaract Terre Cremasche, che lo scorso 17 dicembre ha iniziato a raccogliere i giocattoli in piazza Duomo. “Le generosità dei cremaschi la si vede specialmente dal fatto che ben 220 giochi sono stati acquistati nuovi. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa ‘Un regalo per sorridere’ – hanno detto i giovani del Club – Anche ai giocatori della Pergolettese, che l’hanno grandemente sostenuta. La nostra mission è proprio questa: fare un servizio laddove serva sul territorio”.

“Un regalo per sorridere” verrà riproposta anche per il 2017. “Si tratta di un dono semplice, ma che aiuta i piccoli degenti a comprendere che, qui, non c’è solo dolore; che anche l’ospedale è un percorso di crescita, non esclusivamente di cura”, ha aggiunto Canidio.

“Il ringraziamento va alla generosità dei cremaschi, soprattutto da parte dei pazienti del reparto. Credo che il modo migliore per ricompensare chi ha partecipato sarebbe mostrare il sorriso stupito dei bambini che ricevono un dono”, ha concluso il medico.

 

© Riproduzione riservata
Commenti