Commenta

Si innalzano di nuovo le
Pm10. Meteo favorevole
all'accumulo di inquinanti

Una tregua, quella della Pm10, durata poco più di 48 ore. Infatti, se il 5 gennaio grazie al forte vento che ha soffiato sul Cremasco, le Pm erano scese a 13 µg/m³, già nella giornata del 7 gennaio si erano innalzate a 47.

Gli ultimi rilevamenti della colonnina Arpa, in via XI Febbraio, è di ieri: ha registrato le Pm10 a 85 µg/m³, ben oltre i 50 µg/m³ del valore limite. Insomma, l’aria è tornata ad essere irrespirabile e inquinata.

Ieri la presenza di un’inversione termica e ventilazione ovunque debole in Pianura Padana ha creato condizioni favorevoli all’accumulo di inquinanti. Oggi il passaggio di una debole perturbazione, con ingresso di aria più fresca a tutte le quote, permetteranno condizioni atmosferiche volte a disperdere le polveri sottili. Domani, invece, in mattinata persisterà un meteo che aiuterà a “spazzare” via l’aria sporca, ma nel pomeriggio le condizioni si stabilizzeranno e saranno poco favorevoli alla dispersione; fino ad arrivare a giovedì, quando il meteo sarà addirittura favorevole all’accumulo di inquinanti.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti