Politica
Commenta1

Crema, M5s: 'Bilancio 2017, nessuna strategia e multe per premiare i vigili'

Buchi strutturali tappati con entrate ‘una tantum’. E’ questo il commento del Movimento 5 Stelle riguardo il bilancio amministrativo 2017.

“Dopo il drastico calo delle entrate derivanti dall’autovelox posto sulla Paullese la Bonaldi ha dovuto ricorrere ad altre entrate saltuarie, giusto per tirare a campare un ultimo anno e potersi permettere le classiche asfaltature elettorali di fine mandato”. Ma il paradosso, secondo i pentastellati, è che i 35.000 euro derivanti dalle sanzioni per infrazioni al codice della strada “finanzieranno i premi dei vigili urbani”.

“Nessun finanziamento né per il sottopasso veicolare, definitivamente tramontato, né per quello ciclo-pedonale, bocciato dalla Regione per banali errori di progetto della Giunta”, continuano dal Movimento, toccando poi il tema della tassazione e delle tariffe dei servizi, che “non hanno subìto miglioramenti, essendo mantenute ai massimi livelli di legge.  Tasse che difficilmente si riusciranno a riscuotere completamente e che quindi costringono il Comune a stanziare una copertura preventiva superiore a € 3.000.000, paralizzando di fatto questo bilancio e rendendolo completamente ingessato”.

Per i 5 Stelle, dunque, “bilancio disastroso, perfettamente in linea con tutta la gestione del mandato Bonaldi, che arriva al punto di dover finanziare i premi ai propri dipendenti tramite le multe date ai cittadini”.

La proposta alternativa del Movimento per alleggerire il peso fiscale ai cremaschi, sarebbe una seria attuazione della strategia Rifiuti Zero oppure l’adozione di misure di sicurezza stradale preventive e non punitive come l’autovelox. “Un’amministrazione attenta non si limita a fare cassa, ma, se capace, si concentra sul benessere della propria cittadinanza, cosa che la giunta Bonaldi ha ampiamente dimostrato in questi cinque anni di non essere in grado di fare”.

© Riproduzione riservata
Commenti