Commenta

Cces, un anno di sport
Il 17 gennaio chiusura
alla Toffetti

Si chiuderà martedì 17 gennaio, alla palestra Toffetti, l’anno di “Crema città europea dello sport” (Cces).

baskin ev

Baskin inclusivo in piazza Duomo

Il motto di Cces, “Lo sport per tutti”, ha talmente coinvolto le società sportive, la macchina organizzativa, l’Amministrazione, i cittadini, da riuscire a promuovere realmente la pratica sportiva, rendendola inclusiva e partecipativa per tutte le età. Una promozione dello sport a 360 gradi, che ha permesso a Crema di aggiudicarsi il primo posto in Italia e il secondo in Europa tra quei Comuni che hanno investito impegno e risorse per lo sport.

bebe-mn

Bebe Vio al San Domenico

Un anno, quello appena trascorso, che ha visto infatti l’organizzazione di oltre 240 eventi  tra convegni, competizioni, manifestazioni, mostre, senza dimenticare la partita solidale organizzata con la Nazionale Italiana Cantanti sul campo del Voltini. Sono stati coinvolti 15.900 atleti, più di 2.000 volontari, 48mila spettatori e 110 società e associazioni.

E Cces non finisce qui, perché se l’anno dello sport volge al termine, i progetti in cantiere proseguono. Tra questi c’è la costruzione di una pista di atletica a Ombriano, un playground in fase di realizzazione (nello stesso quartiere) e uno in progettazione. A queste opere vanno aggiunti il recupero, seppur parziale, del Velodromo e la manutenzione delle strutture esistenti. Per quanto concerne, nello specifico, la pista di atletica, il bando ad essa relativo sarà aperto fino al 10 gennaio per l’esecuzione del primo lotto, il cui importo ammonta a 550mila euro; di questi 250.000 sono finanziati da Regione Lombardia. Il progetto prevede una pista a 6 corsie, cancelli, piazzali e parcheggi.

Be.Ambra

© Riproduzione riservata
Commenti