Commenta

Una serata per De Andrè:
Gio Bressanelli sul palco
del teatro di Romanengo

Nel giorno dell’anniversario della morte del poeta Fabrizio De Andrè, Giò Bressanelli e la sua band, a dieci anni dalla prima rappresentazione, propongono la rielaborazione de “La buona novella ”, con l’esecuzione dei brani di uno dei quattro concept album, opere dalle storie unite da un’unica idea, scritti dal grande Faber.

Lo spettacolo, che andrà in scena l’11 gennaio alle 21, si articola tra musiche e letture, tutte tratte ed ispirate all’opera musicale ed ai vangeli apocrifi, in particolare tratti dal Protovangelo di Giacomo e dal Vangelo arabo dell’infanzia, riadattate per l’esecuzione da Alice Campari, in una versione narrata. De Andrè prese libera ispirazione dai Vangeli apocrifi, articolando, in una collezione di brani, la storia sino alla nascita e della morte di Gesù. La narrazione della buona novella, in questo riadattamento, porta alla luce figure minori della Bibbia, sottolineando anche l’aspetto più umano e meno spirituale delle tradizionali figure bibliche.

In questa nuova versione, Gio Bressanelli salirà sul palco con Leslie Abbadini alla voce, Paolo Simonetti alle percussioni e ai cori, Francesco Guerini alla chitarra elettrica e ai cori, Mattia Manzoni alle tastiere, alla fisarmonica, al basso e ai cori, Irene Bressanelli al sassofono, al flauto e ai cori e Alice Campari, alle letture e ai cori.

Il concerto vuole dedicarsi alla Pace, in ogni sua forma.  L’organizzazione della serata è ad opera delle associazioni Il canto del cucù ed Eppur quel sogno, con il patrocinio del comune di Romanengo. Il ricavato della serata sosterrà il progetto “Ot pa Mama”, che in Acholi traduce “la casa di Mamma” per la costruzione di abitazioni a Mamme e Donne in difficoltà nei territori del distretto di Gulu, in Nord Uganda.

Il 10 gennaio 2017,  Gio Bressanelli proporrà integralmente lo spettacolo ai ragazzi e alle ragazze dell’indirizzo musicale della scuola media di Romanengo.

Per l’acquisto delle prevendite:
– Artigiana Pizze, via Brescia 88, Crema; Tel. 0373.81522
– Chicco, La Sanitaria, viale Repubblica 34, Crema; Tel. 0373.202838
– Il canto del cucù, associazione culturale; Tel. 339.6335425 (Miriam)
– Eppur quel sogno, associazione culturale; Tel. 377.6670138 (Teo)

© Riproduzione riservata
Commenti