Cronaca
Commenta

Gennaio, possibili nevicate: in provincia pronti 18 spargisale e 75 lame

Se la scorsa settimana è stata caratterizzata da temperature piuttosto miti, per l’Epifania è prevista un’ondata di gelo, che colpirà tutta la Penisola, con perturbazioni anche a carattere nevoso fino a bassa quota. Per il momento niente nevicate sul Torrazzo, ma secondo le previsioni locali intorno al 10 gennaio la perturbazione potrebbe arrivare anche qui. Intanto ci si trova ad affrontare l’emergenza ghiaccio sulle strade, con necessità di mantenere la sicurezza sulle strade.

Nevicate e gelate sono eventi atmosferici che possono provocare problemi e disagi alla circolazione. Il Comune di Crema, per far fronte a questi eventi atmosferici, ha adottato come ogni anno un’ordinanza che prevede diverse azioni. La gestione delle precipitazioni nevose, tuttavia, per essere efficace deve essere accompagnata da importanti comportamenti di collaborazione e responsabilità anche da parte dei cittadini.

A questo proposito, la Provincia di Cremona ha attuato l’utilizzo potenziale sul territorio di 18 apparecchi spargisale e 75 lame sgombraneve. A Crema sono stati sparsi già 150 quintali di sale.

I compiti del Comune, in caso di neve,  sono diversi: dalla salatura e pulizia delle strade di competenza comunale (gli interventi sono programmati con precedenza sulle strade principali e a seguire sulla viabilità minore) agli interventi per garantire l’accesso alle scuole, agli uffici pubblici comunali e alle strutture sanitarie; Vengono mantenute aggiornate le informazioni alla popolazione attraverso i diversi canali; Vengono, in fine, coordinati i diversi interventi e soggetti coinvolti nella fase di gestione dell’evento nevoso prima e dopo il suo verificarsi. Gli istituti scolastici devono garantire la pulizia degli accessi all’edificio e dei camminamenti interni. Il Comune effettua l’intervento di pulizia dalla strada pubblica sino all’accesso esterno dell’istituto. I proprietari, gli affittuari, gli amministratori di edifici, sono invitati ove occorra, a rimuovere tempestivamente le auto che intralciano i mezzi spazza neve.

COSA POSSONO FARE I CITTADINI

• Togliere la neve dal proprio passo carraio e/o dal proprio accesso privato. La neve spalata va accumulata ai lati del passo carraio e non buttata in mezzo alla strada per non rendere vano il lavoro di pulizia.
• E’ bene acquistare sale nei supermercati o nei consorzi agrari e munirsi di pale per sgomberare le proprie aree private.
• Gli operatori commerciali, del centro storico soprattutto, possono tenere percorribili i marciapiedi davanti alla propria attività commerciale.
Può essere utile munirsi di pale e di scorte di sale da acquistare presso supermercati e consorzi agrari.
• Utilizzare i mezzi pubblici affinché il traffico sia più scorrevole a vantaggio dei lavori di sgombero della neve dalle strade.
• Non parcheggiare la propria auto, se possibile, su strade e aree pubbliche; ricoverarla in aree private e garage per agevolare il lavoro di sgombero neve – parcheggiare in modo corretto l’auto dove è consentito.
• Segnalare eventuali situazioni di criticità della viabilità e pericolo imminente (alberi e pali pericolanti, crolli, ecc.) telefonando al numero 0372.41869 emergenza neve di Servizi per Cremona srl, attivo 24 ore su 24 (durante la nevicata)
• Chi intende rimuovere, su aree di pertinenza, prima la neve e poi spargere il sale deve sapere che il quantitativo di sale deve sempre essere proporzionato per ottenere buoni risultati 1 kg di sale per 20mq di superficie;

RACCOMANDAZIONI PER GLI AUTOMOBILISTI

1. Usare l’automezzo solo per effettiva necessità, ed in tal caso ridurne al minimo l’utilizzo (se possibile prediligere il trasporto pubblico).
2. Adeguare le proprie abitudini quotidiane alla particolare situazione meteorologica contingente (ad esempio anticipare l’ora di partenza, ridurre il numero degli spostamenti, accordarsi con amici o colleghi per ottimizzare i posti auto per itinerari comuni).
3. Controllare l’equipaggiamento della propria vettura, in particolare se un mezzo pesante, prima di partire (catene da neve, pneumatici adeguati, etc…).
4. Non avere fretta, ma procedere con prudenza mantenendo una velocità ridotta e costante.
5. Valutare con attenzione l’aderenza sulla strada (lo spazio di frenata con la neve aumenta di circa 3-4 volte, con il ghiaccio sino a 8-10 volte), in particolare per i suv, nei quali il maggior peso ed il baricentro alto possono causare insidie su fondi ghiacciati ed in curva.
6. Aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.
7. Evitare frenate decise, aiutarsi con il freno motore.
8. Limitare l’accelerazione.
9. Evitare manovre brusche o azzardate.
10. Preferire le marce basse.
11. Agevolare il transito dei mezzi spargi-sale e sgombraneve in azione.

© Riproduzione riservata
Commenti