Commenta

Cambio ai vertici sanità
Mannino possibile
successore di Bellini all'Ats

C’è anche il nome dell’attuale direttore sanitario dell’Asst (ospedale) di Cremona, Salvatore Mannino, tra i papabili a prendere il posto di direttore generale dell’Ats Valpadana Cremona-Mantova. L’attuale direttore, Aldo Bellini, è stato chiamato in Regione alla guida dell’unità operativa Programmazione Ospedaliera in Regione. Deciderà se accettare o meno entro Natale.  Mannino rappresenta una risorsa interna che consentirebbe alla Regione di mandare avanti in continuità la direzione dell’ex Asl prossima, al pari delle altre aziende lombarde, a compiere un anno di vita. Mannino è da lungo tempo a Cremona: già epidemiologo nell’ex Asl con Andrea Belloli, quando ancora la sede era in viale Po e proprio negli anni in cui era massimo l’allarme sanitario per la scoperta dell’inquinamento Tamoil, aveva poi scalato le gerarchie della sanità pubblica andando a ricoprire un incarico di vertice in Sicilia, sua terra d’origine. Poi era tornato a Cremona e dallo scorso anno era stato nominato nella direzione strategica dell’Asst cittadina.

Altri candidati alla successione di Bellini sono Raffaello Stradoni, attuale dg nell’Ats Valcamonica, ma prima direttore sanitario proprio all’Asl di Cremona e a lungo direttore sanitario all’ospedale Poma di Mantova; Diego Maltagliati, attuale direttore sociosanitario della Ats Val Padana. Candidati ‘esterni’ al territorio, almeno come posizioni attuali sono poi Mara Azzi, viadanese di area leghista, a capo dell’Ats di Bergamo; e Maria Cristina Cantù, oggi dirigente al Pio Albergo Trivulzio di Milano.

Salvatore Mannino

Salvatore Mannino

© Riproduzione riservata
Commenti