Cronaca
Commenta

Ombriano, chiusura di via Cerioli. Il consigliere Arpini propone una soluzione

Via Cerioli chiusa al traffico, il consigliere Tino Arpini raccoglie le segnalazioni e propone una soluzione.

“La chiusura di via Cerioli è stata improvvisa e presumo sia dovuto all’avvallamento della spalla in cemento verso la roggia Acqua Rossa. Tutti gli abitanti della zona nord , una volta raggiunto l’incrocio Lodi-Torre, già complicato di suo, come denunciato ripetutamente, si sono visti costretti a girare a destra e andare in tangenziale in direzione Lodi. Nessun cartello di preavviso sulla via Torre ha messo in guardia gli automobilisti in arrivo dalle vie Adamello, Monte Nevoso e Pandino”, ha detto Arpini.

Il consigliere di “Solo cose buone per Crema” ha sottolineato anche la necessità delle aziende agricole di raggiungere via Roggia Comuna e, con questa deviazione, devono farlo obbligatoriamente passando dalla tangenziale e “scendendo” dal cavalcavia di Capergnanica.

Non da molto si è risolta la lunga, analoga, problematica dia via Chiesa, quindi il consigliere propone ” che si instauri il passaggio alternato, sottoposto a comando semaforico, perché la situazione dei sensi unici vigente in Ombriano sta facendo esplodere tutta la loro illogicità e mettendo in grave difficoltà la circolazione”.

“I ben noti problemi di via Chiesa, ora di via Cerioli ma, ancor peggio, di via Monte Nevoso, potrebbero essere determinati dall’eccessivo abbassamento dei fondali, che consentono alle acque di raggiungere la sottofondazione delle spalle, erodendo e svuotando il terriccio di riempimento – ha chiosato Arpini – Quando i fossi si pulivano a badile, la terra veniva accumulata sui lati, mentre ora si procede con le motobarche tagliaerba a lama, che sollevano terra e le consentono di essere gradatamente portata via con le acque. Nel caso ci vorrebbe qualche camionata di terra e ghiaia per alzare i livelli del fondo. E qui la competenza dovrebbe essere del gestore delle rogge”.

ab

 

© Riproduzione riservata
Commenti