Commenta

Corso Educazione Finanziaria
al Pacioli: 'Economic@mente -
metti in conto il tuo futuro'

E’ proseguita con successo presso l’Istituto L. Pacioli di Crema la positiva esperienza iniziata nell’anno 2012, con il progetto di Educazione Finanziaria tenuto dal Consulente Finanziario Adriano Corradini.

Il progetto è riservato alle scuole superiori di secondo grado e realizzato da ANASF (Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari) in collaborazione con PROGETICA, dal 2009, rappresentando una delle iniziative più rilevanti dell’associazione per l’innalzamento della cultura finanziaria dei risparmiatori.

Nel 2015/16 si è registrato il più alto numero di scuole coinvolte in un anno scolastico, ben 91 in tutto. Dal lancio del progetto invece gli Istituti scolastici che hanno aderito all’iniziativa sono stati 230, per un totale di 813 classi.

L’Istituto Pacioli di Crema ha dal 2012 fatto sue queste esperienze riproponendo anche quest’anno la collaborazione con il formatore Adriano Corradini, nelle classi 3°b e 3°d con indirizzo in Relazioni Internazionali per il Marketing, durante le ore di Economia aziendale, alla presenza delle Prof. Fausta Benelli e Giuliana Boschiroli.

Il formatore ANASF nel corso di 3 incontri di 2 ore ciascuno, ha trattato vari argomenti, quali il buon uso della “risorsa tempo” con particolare attenzione al futuro e alla pianificazione; si sono toccati gli aspetti demografici mondiali che con il loro mutare incidono sui cicli di vita; nonché l’analisi degli eventi che scandiscono le fasi di transizione della famiglia Italiana. Passando poi alla misurazione oggettiva e soggettiva del rischio finanziario, si è parlato di messa in sicurezza attraverso le forme di protezione , tutela e previdenza non dimenticando naturalmente temi molto importanti quali il risparmio, gli investimenti e l’indebitamento.

Obiettivo dell’intero progetto è rendere i giovani ei futuri lavoratori di domani consapevoli dell’importanza del concetto di pianificazione per soddisfare le proprie esigenze.

Il tutto proposto con l’ausilio di supporti multimediali in maniera interattiva per poter meglio interagire con i ragazzi, tramite la visione di filmati, onde rendere le lezioni il più leggere e fruibili, visti gli argomenti così impegnativi. Quella proposta si è rivelata una formula vincente per catalizzare l’attenzione degli studenti per le 2 ore di full immersion di ogni lezione.

Gli studenti dopo una serie di simulazioni ed esercitazioni online fra una lezione e l’altra, una volta compilato un questionario all’inizio del corso e poi anche a fine dello stesso, otterranno un attestato di partecipazione dell’ANASF utile per il loro curriculum scolastico.

In accordo con gli insegnanti e compatibilmente con i programmi futuri dell’Istituto, l’esperienza dovrebbe proseguire anche per il prossimo anno scolastico, questa volta con le quinte classi.

© Riproduzione riservata
Commenti