Cronaca
Commenta

Pandino, scippata 89enne. Denunciati tre minorenni stranieri

Soon stati tre ragazzini a scippare un’anziana in paese, nella mattina di lunedì.

L’89enne stava camminando in via Palestro, a Pandino, quando d’un tratto s’è vista strappare via la borsetta da un giovane, guardato a distanza da due coetanei. Tutti e tre i ragazzini si sono dileguati non appena commesso il furto.

Ma un residente, che era affacciato alla finestra, ha visto la scena e, una volta soccorsa l’anziana, l’ha accompagnata alla stazione dei carabinieri di Pandino. Qui l’hanno raggiunta i familiari e la donna ha formalizzato la denuncia. La borsetta conteneva 30 euro in contanti, i documenti, le chiavi di casa e alcuni effetti personali e ricordi di famiglia a cui l’anziana era particolarmente legata.

Il testimone ha raccontato ai carabinieri di aver notato che lo scippatore indossava una felpa mimetica con il cappuccio ben calato in fronte, per evitare di essere riconosciuto. I militari, sulla base della descrizione del malfattore e dei due compagni che lo osservavano, hanno deciso di  controllare tutti i locali del paese, ritenendo che gli scippatori si potessero incontrare per dividere il denaro rubato.

Infatti, in un malfamato bar del paese, i carabinieri hanno sorpreso a un tavolo tre ragazzini, di età compresa tra i 13 e i 15 anni. Due maschi, dei quali uno indossava una felpa mimetica, e una femmina, tutti stranieri dell’est Europa e del Nordafrica.

I giovani sono stati portati in caserma dove, alla presenza dei genitori sconvolti che credevano i figli a scuola, hanno confessato il reato e hanno indicato ai militari il cassonetto dell’immondizia nel quale avevano gettato la borsetta. Il contenuto era salvo, ma i tre hanno detto di aver già speso il denaro al bar.

I ragazzi, al termine degli accertamenti, sono stati denunciati deferiti alla Procura dei Minorenni di Brescia per furto aggravato in concorso; la borsetta è stata restituita all’anziana donna.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti