Commenta

'Impegno per Spino' e Bmi
per un paese più curato,
a costo 0 per il Comune

Se prima l’aiuola comunale, in piazza XXV Aprile, era paragonabile ad una giungla, oggi la si può trovare in ordine, pulita e abbellita.
In occasione delle celebrazioni del IV Novembre ci sarà dunque un luogo consono l’importanza della manifestazione che si svolgerà venerdì a partire dalle 10. Il consigliere delegato al Decoro Urbano Barbara Ancetti, presidente della commissione Urbanistica e Territorio, ha inaugurato il suo nuovo incarico lanciando un progetto per l’Adozione delle Aiuole comunali.
“Ci sono spazi pubblici dove regna l’incuria – dichiara Ancetti – ho voluto trovare una soluzione per la riqualificazione, che necessariamente doveva essere a costo zero per l’ente, visto il bilancio non proprio roseo che abbiamo ereditato. La volontà espressa è quella di iniziare dalla piazza XXV Aprile: c’era una aiuola con una pianta rinsecchita, grovigli di erba e cespugli zeppi di rifiuti, a cui andava data nuova vita. Ho chiesto ad un operatore specializzato in giardinaggio se volesse “adottarla” e ha risposto positivamente al mio appello”.
Un intervento completamente gratuito per il Comune di Spino, che concederà la posa di una targa sulla stesa aiuola. I lavori sono curati dai fratelli Daniele e Cristian Boiocchi, spinesi che hanno una ditta a Melegnano: la Boiocchi Manutenzione Impianti (Bmi) Snc. “I lavori sono iniziati subito – spiega Daniele Boiocchi – abbiamo tagliato l’erba, liberato l’area da vari rifiuti e da un telo abbandonato, quindi abbiamo messo del terriccio e innestato quattordici piantine. Adotteremo questa aiuole e ce ne prenderemo cura gratuitamente. L’unica cosa che serve è un impianto di irrigazione”.
La BMI si è occupata anche di alcuni vasi presenti esternamente al cimitero. Dagli stessi sono state eliminate le essenze infestanti e piantate erice e nandine.

© Riproduzione riservata
Commenti