Commenta

Spino d'Adda, un IV
novembre all'insegna
dell'intergenerazionalità

Sarà un IV Novembre speciale quest’anno, a Spino d’Adda. L’amministrazione comunale ha deciso di celebrarlo in forma ufficiale venerdì con i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado presenti a Spino e di offrire uno spettacolo per riflettere sulla storia nella stessa serata.

Gli eventi sono stati curati dall’assessore alla Cultura Antonia Grazzani e dal sindaco Luigi Poli. Il programma prevede alle 10.45 il ritrovo in piazza XXV Aprile, alle 11 l’alzabandiera e il canto dell’Inno di Mameli intonato dagli studenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, con benedizione del parroco e discorso del sindaco Poli. Schierati i rappresentanti delle associazioni combattentistiche, mentre il luogotenente Ezio D’Incà, ex comandante della caserma dei carabinieri della stazione di Pandino, presiederà la cerimonia. A seguire, si comporrà il corteo verso il cimitero con posa della corona presso la cappellina ai Caduti.

Alle 21 verrà presentato al cinema Vittoria “Alterazioni di guerra”, un concerto-spettacolo nato da un’idea di Marco Motta e Alberto Turra. Durante l’esibizione si fa parlare la musica con le arti figurative, per non dimenticare gli orrori del conflitto e per rileggere la nascita delle avanguardie dei primi del ‘900. Verranno anche coinvolti i ragazzi. L’appuntamento è alle 21, ad ingresso libero.

Inoltre, domenica alle 11.15, sarà officiata la Santa Messa di suffragio a ricordo dei Caduti della guerra. Parteciperanno i consiglieri comunali guidati dal sindaco Poli in fascia tricolore, con gli agenti di polizia locale che porteranno il gonfalone di Spino.

© Riproduzione riservata
Commenti