Politica
Commenta

Centrodestra su riordino scolastico: 'Il Pd ha steccato perdendo partita importante'

Donida, Zanibelli, Beretta, Agazzi

“Pensando di portare a casa tutto, il Pd e Stefania Bonaldi, non hanno guadagnato nulla”.

E’ l’accusa che il centrodestra cittadino muove contro l’Amministrazione, che “Ha perso una delle partite più importanti per questo territorio”.

Lo ha spiegato nel dettaglio Laura Zanibelli (Ncd): “Avremmo dovuto lavorare tutti insieme, come era stato deciso, ma come sempre la Bonaldi e Matteo Piloni fanno da soli. Sono riusciti ad arrivare il giorno prima della votazione in Provincia, con quattro proposte e con il sindaco che ha tentato di demandare tutto alla Regione”.

Il centrodestra aveva proposto visioni alternative da portare al tavolo con Cremona, aveva chiesto un coinvolgimento politico e un metodo condiviso; “non siamo stati ascoltati”, ha concluso la Zanibelli, cui hanno fatto eco le parole di Andrea Agazzi, segretario cittadino del Carroccio: “La Bonaldi ha un evidente problema di leadership, si è visto con la partita sulle scuole, con quella di Area Vasta e molte altre. Ha diviso la città – ha concluso Agazzi – Questa parte politica non ha coordinamento”.

Simone Beretta, capogruppo di Forza Italia in Consiglio, ha alzato il tiro: “I veri colpevoli sono il Pd e Piloni, perché con la solita supponenza pensavano di risolvere tutto in casa loro. Ma allora come mai tre sindaci del Cremasco vicini alla Bonaldi, si sono astenuti dal votare a favore della sua proposta? L’unico che l’ha supportata è stato Gianni Rossoni, che è di centrodestra. Come mai Piloni non ha tutelato il suo sindaco? Ci piacerebbe avere risposte”.

Secondo il centrdestra cittadino la cosa più sensata da fare sarebbe stata quella di cedere, almeno per ora, alle richieste della Provincia di mantenere la presidenza dello Stanga, e nel contempo di portare a casa un eventuale terzo polo liceale, “invece di unire il Munari con il grafico dello Sraffa”.

“La partita persa sulle scuole è una nuova conferma che questa Amministrazione non abbia fatto nulla in cinque anni, se non un progettino sulla stazione ferroviaria – ha rimarcato Beretta – Altro che EcoAzioni, impegnassero il tempo a lavorare per le cose serie, perché a quanto pare Piloni, in Provincia, conta come il due di picche quando la briscola è denari”.

“Noi sapremo fare meglio – ha concluso Gianmario Donida, coordinatore cittadino di Forza Italia – E non ci vorrà neppure un gran sfrozo”.

Ambra Bellandi

 

© Riproduzione riservata
Commenti