Cronaca
Commenta

EcoAzioni Extra, a ottobre 11 scuole e 28 associazioni puliranno la città

Nel mese di ottobre proseguono le EcoAzioni Extra, che hanno raccolto l’adesione di 28 associazioni e 11 scuole. Nei prossimi giorni il calendario sarà ricco di appuntamenti.

Domani, 18 ottobre, il liceo linguistico Racchetti e la scuola primaria di Santa Maria si occuperanno di piazzale Rimembranze, via IV Novembre e delle aree interne ed esterne alla scuola.

Mercoledì 19 sarà la volta della primaria di San Bernardino e della scuola media Galmozzi, che puliranno il giardino e le vie adiacenti ai propri istituti, tra via Treviglio e largo Partigiani.

Giovedì 20 l’Ergoterapeutica si occuperà della ciclabile dei Mosi, mentre il liceo delle scienze umane Racchetti e il comitato di quartiere di Santo Stefano saranno attivi in largo Falcone e Borsellino, al campo di Marte e lungo le vie adiacenti.

Domenica 23 ottobre sarà una giornata ricca di EcoAzioni: l’associazione genitori di santa Maria sarà attiva in via Battaglio, via Mulini, via Galli, via Bergamo e via Ronna; i consiglieri comunali di Ombriano pulirà il quartiere, e il gruppo Podisti di Ombriano si occuperà della zona del Cucù e del retro della Voltana. L’associazione di cittadini e residenti senegalesi che pulirà la ciclabile di via Brescia mentre la parrocchia di San Bernardino si occuperà di via XI Febbraio e delle vie adiacenti. La parrocchia di Vergonzana pulirà il quartiere, la Croce Verde via Maccallè e limitrofe, e infine il Cai si occuperà della passeggiata lungo il Serio.

Le EcoAzioni riprenderanno poi martedì 25 ottobre con la partecipazione del liceo scientifico Da Vinci, che pulirà i giardini di Porta Serio e la stazione. Giovedì 27 sarà la volta dell’oratorio di Santa Maria, dove saranno attivi i ragazzi dell’A.S.Atalantina e i volontari dell’associazione Papa Giovanni XXIII. Domenica 30 ottobre sarà il turno dei Pantelù, della bocciofila Arci-martinenghi, della società sportiva baby Garden e dell’arci di san Bernardino.

“A tutti va il ringraziamento più sincero per aver accolto il nostro invito, al fine di creare numerose occasioni per pulire la città – commenta l’assessore all’ambiente Matteo Piloni – Queste iniziative contribuiscono a rafforzare la consapevolezza che la città sia un bene comune e che la sua cura sia compito di tutti i cittadini, che hanno il diritto di vivere in un ambiente pulito e il dovere di renderlo tale. Ci auguriamo che, a fronte di tanta partecipazione, potremo presto riscontrare una netta riduzione di rifiuti abbandonati e una presa di coscienza collettiva che contrasti questo tipo di azioni incivili”.

© Riproduzione riservata
Commenti