Commenta

'Metti in moto il cervello',
giornata con la Croce Rossa
e le FdO per la sicurezza

“Questa giornata vuole essere il trait d’union tra le Forze dell’ordine e le associazioni che si occupano del tema della sicurezza stradale”. Ha spiegato così Marilisa Cattaneo, volontaria della Croce Rossa, la giornata che si svolgerà sabato in città.

Il titolo dell’iniziativa è “Metti in moto il cervello” e, secondo il comandante della Polizia Locale Giuliano Semeraro “non ce ne sarebbe potuto essere uno più azzeccato, specie se si pensa che la maggior parte degli incidenti stradali avviene per colpa delle distrazioni da smartphone e per l’abuso di sostanze alcoliche”.

Sia i dati nazionali che quelli locali preoccupano: il trend italiano è sì in calo come numero di sinistri, ma è in aumento del 21% la gravità degli stessi. Visionando i dati della Locale, si nota che nel Cremasco anche il numero è in crescita: nel 2014 ci sono stati 167 incidenti, oltre a un mortale, e 96 feriti. Nel 2015 gli incidenti sono cresciuti fino a 214, più un altro mortale, e 122 feriti.

“E’ necessario cambiare la cultura della guida, specie quella degli utenti più giovani. Non basta applicare la normativa, eventi di questo tipo possono aiutare a sensibilizzare tutti”, ha proseguito Semeraro. “I ragazzi, spesso, utilizzano il cellulare alla guida e, ancor peggio, mandano sms. Calcolando che per spedire un whats’app ci vogliono circa dieci secondi, una macchina che sta procedendo a 100 chilometri orari, percorrerà circa 280 metri. E in questo tratto può accadere di tutto”. Basta distrazioni, dunque, ma anche alcol e sostanze stupefacenti.

La giornata si aprirà alle 8.20, al parchetto Vittime della strada di Ombriano, dove verrà deposta una corona di fiori in ricordo di chi ha perso la vita negli incidenti. Si proseguirà poi con un ciclo di conferenze, alle quali sono stati invitati i ragazzi delle scuole. Fino alle 11, nella sala Comunale di piazza Duomo, un relatore per ogni realtà partecipante, parlerà ai ragazzi (e non) della sicurezza stradale: saranno visionati dei filmati più e meno cruenti per far capire loro quanto valga la vita. Dalle 11 alle 12, davanti la casa Vescovile, ci sarà una simulazione di incidente.

Nel pomeriggio l’evento si sposterà al piazzale della Croce Rossa e della Polizia locale, dove saranno presenti anche gli stand dei Vigili del fuoco, della Stradale e di diverse associazioni. Qui sarà possibile provare un corso di guida sicura e, per i più piccoli, un percorso ciclabile. La Polizia Stradale metterà a disposizione un simulatore di guida che ricrea gli effetti visivi che si accusano quando il tasso alcolemico è superiore alla norma.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti