Politica
Commenta

Lega sui migranti, Bettinelli: 'Sindaco Ongaro, le restano 3 giorni per lo sgombero'

I Giovani Padani durante una protesta contro il sindaco Ongaro

“La situazione dei clandestini, o profughi, come vengono impropriamente definiti, deve essere risolta quanto prima, In ottemperanza a quanto sancito dall’Ats al termine delle verifiche, effettuate presso lo stabile utilizzato per l’accoglienza, volte ad appurare il rispetto delle condizioni igienico sanitarie previste dalla normativa vigente”.

Queste le parole del segretario della Lega Nord di Ripalta Cremasca, competente per Madignano Barbara Bettinelli. Parole che fanno eco a quelle già pronunciate dai Giovani Padani e dagli onorevoli Paolo Grimoldi e Guido Guidesi, che vanno a sottolineare quanto sia assolutamente intollerabile la situazione progressivamente strutturatasi nel paese.

“E’ evidente – sottolinea la Bettinelli – che in questo caso, come in molti altri contesti presenti nel territorio cremasco, non è certo la solidarietà ad animare lo spirito dell’accoglienza, ma bensì un becero interesse economico. Diversamente non si assisterebbe al verificarsi di situazioni che vedono gli ‘accolti’ costretti a vivere in condizioni che vanno ben oltre il limite dell’accettabile”.

“Chiediamo al Sindaco Guido Ongaro di provvedere a verificare nuovamente sia le condizioni di agibilità dell’edificio utilizzato per ospitare i clandestini, sia la regolarità dell’Associazione che gestisce l’accoglienza, controllando che siano presenti e rispettati i requisiti basilari previsti dalla Legge”.

La questione torna poi sulle dichiarazioni di sgombero che il primo cittadino di Madignano avrebbe espresso durante l’assemblea del 12 settembre: “Chiediamo che Ongaro dia seguito a quanto da lui stesso dichiarato pubblicamente, ovvero la volontà, qualora si fosse reso necessario, a emettere un’ordinanza di sgombero dell’immobile utilizzato per l’accoglienza entro e non oltre il 10 di ottobre. Beh, le restano ancora tre giorni per rispettare quanto da lei dichiarato, signor sindaco…”.

“Mi permetto inoltre di invitare i promotori di quella ‘simpatica iniziativa’, che esorta i madignanesi ad accogliere nelle proprie case i clandestini, ovviamente previa garanzia di lauta ricompensa da parte dello Stato, cioè pagati anche dai cittadini madignanesi 35 euro al giorno per clandestino, di pensare anche ai cremaschi che vivono in situazioni di difficoltà socio-economica: sareste disposti a fare lo stesso per loro senza rimborsi da parte dello stato? Sarebbe questa la vera solidarietà…”, conclude Bettinelli.

La Lega, quindi, ribadisce di essere pronta “a intraprendere qualsiasi azione di maggior evidenza volta ad agevolare la cessazione di questa intollerabile situazione”.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti