Commenta

Amara sconfitta alla prima
giornata per 'Pallacanestro
Crema'. Ora si lavora duro

Trasferta amara per la ‘Pallacanestro Crema’ a Cento.

Sul difficile campo della ‘Benedetto XIV’, la palla a spicchi non sorride ai ragazzi di Baldiraghi, che, alla prima di campionato, incassano una sonora sconfitta. Sonora ma non demoralizzante in quanto nelle quattro frazioni di gioco, i rosanero cremaschi hanno dimostrato, a tratti, di saper tenere testa anche ad una corazzata come Cento.

La partenza è stata fin da subito ad appannaggio dei padroni di casa che hanno saputo sfruttare il fattore campo oltre alla superiorità tecnica per portarsi in vantaggio, seppur tallonati dai cremaschi. Con il passare dei minuti, tuttavia, la superiorità dei benedettini si è fatta sempre più evidente, complice anche la non perfetta interpretazione da parte dei ragazzi di Baldiraghi della partita e dei nuovi schemi di gioco con i nuovi innesti, oltre a troppe imprecisioni sotto canestro. Superiorità che ha portato i padroni di casa, verso i ¾ di match a un imbarazzante vantaggio di +40.

La ‘Pallacanestro Crema’, tuttavia, non si è persa d’animo e trainata da capitan Del Sorbo, autore di 12 punti e del nuovo arrivo Thomas De Min, 11 punti, ha saputo, sfruttando le ripartenze al fulmicotone di Pasqualin, rialzare la testa, riducendo lo svantaggio fino al risultato finale di 79 a 53.

Archiviata la prima giornata, per la squadra si prospetta una settimana di duro lavoro. Una settimana per poter oliare gli ingranaggi e per assettare gli schemi con i nuovi innesti. Una settimana per affilare le armi e per accogliere la ‘Urania Milano’, uscita anch’essa malconcia dalla prima giornata, seppur sul parquet amico di casa, contro la potente Orzinuovi.

© Riproduzione riservata
Commenti