Eventi
Commenta

Alla Partita del Cuore ci sarà 'Chi le canta e chi... le suona' In campo per la solidarietà

“Sarà un bel festival: ci sarà chi le canta e chi… le suona”. Ha commentato così mister Emiliano Mondonico la Partita del Cuore.

L’evento si terrà a Crema il 12 ottobre e, per l’occasione, si sfideranno allo stadio Voltini i grandi campioni, come Javier Zanetti, Beppe Baresi, Regina Baresi, Dario Hübner, Riccardo Ferri, Alessio Tacchinardi, Sergio Porrini, Silvano Usini, Pietro Vierchowod, Fulvio Collovati e altri contro la Nazionale Cantanti, che schiererà in campo volti noti della musica e dello spettacolo, come Enrico Ruggeri, Moreno, Paolo Belli, Boosta, Eddy Veerus, Gianluca Impastato, Vito Romanazzi e tanti altri ancora.

“Lo sport è una grande opportunità e deve esserlo per tutti, per questo il ricavato della Partita sarà devoluto a quelle associazioni che si occupano di avvicinare i ragazzi disabili allo sport”, ha detto il sindaco Stefania Bonaldi, cui hanno fatto eco le parole del consigliere delegato allo Sport Walter della Frera: “Gli obiettivi sono la beneficenza e lo spettacolo. Vogliamo che il Voltini sia strapieno di spettatori”.

Dello stesso parere il tastierista e fondatore dei Subsonica, Boosta: “Noi siamo sempre felici di poter aiutare. Abbiamo avuto la fortuna, come anche i calciatori, di fare di una passione il nostro lavoro; siamo sempre sotto i riflettori. La nostra coscienza civica e sociale deve farci muovere con questi riflettori, su quelle realtà che purtroppo spesso restano in ombra. Da sempre sport e musica sono motivo di forte aggregazione, e lo stare insieme moltiplica le forze per raggiungere l’obiettivo”. Tacchinardi, Ferri, Porrini e Colombo si sono detti tutti onorati di poter partecipare: “Per la beneficenza non ci si tira mai indietro”.

Una partita che, dopo tanti battibecchi, ha messo d’accordo proprio tutti, persino le squadre cittadine rivali. Infatti, su richiesta di Della Frera, l’U.S. Pergolettese e l’A.C. Crema 1908, si sono suddivise i compiti per aiutare la macchina organizzativa.

La presidente dell’Anffas Daniela Martinenghi ha detto di essere commossa “nel vedere tante persone all’opera che si mettono a disposizione per i disabili. E’ importante che le realtà sportive del territorio abbiano gli strumenti per diventare realtà inclusive”.

“Abbiamo un sogno: che tutti possano fare sport”, ha concluso Della Frera.

La Partita del Cuore inizierà alle 20. I biglietti sono già in prevendita in tre punti della città: all’infopoint di Cces in piazza Duomo, al bar Gran Rondò al centro commerciale e al Mark2 in via Della Fiera. I prezzi variano dai 5 euro (per i bambini fino ai 12 anni) ai 20 euro per la tribuna centrale.

Ambra Bellandi

 

© Riproduzione riservata
Commenti