Commenta

'Vailati in campo' con
progetti trasversali: sport,
lingue e arte a scuola

“Vailati in campo”, in tutti i sensi.

Il progetto che è stato attivato all’inizio di questo anno scolastico è il proseguo naturale di tante iniziative che si sono tenute nel 2015/2016 alla scuola media Vailati. Tante attività che si sono incrociate tra loro, che hanno intersecato in modo intelligente e vivace diverse discipline scolastiche: l’arte con l’inglese, lo sport con lo studio teorico, la pittura con la moda. Frutto del lavoro di squadra del corpo docenti, queste iniziative hanno preso sempre più piede e, con la collaborazione del Gruppo genitori, si sono sviluppate.

Nello specifico la tre giorni di sport che è iniziato oggi prevede la prova per tutti i ragazzi, non solo delle medie, ma anche della primaria di Borgo San Pietro, di cinque differenti discipline sportive: calcio, pallavolo, basket, arti marziali e atletica. Sono diverse le società sportive del cremasco che hanno messo a disposizione i propri allenatori qualificati per far sì che i ragazzi si avvicinino a uno sport: l’Ac Crema 1908, il Volley 2.0, la palestra Moving club e la Pallacanestro Crema . Per quanto riguarda l’atletica saranno i professori della scuola, Alessandro Cadei e Giacomo Andrico, che insegneranno ai ragazzi i fondamentali della disciplina sportiva. “L’obiettivo è far conoscere ai ragazzi la validità dell’attività motoria e si inquadra anche con il progetto promosso nell’ambito di ‘Crema città europea dello sport’: ‘Giù dal divano’ – ha spiegato Cadei – Non ci saranno sfide, ma sarà un circuito nel quale i ragazzi proveranno a fare di tutti, persino i cronisti sportivi nei momenti di pausa, e gli articoli che saranno redatti verranno pubblicati sul giornalino della scuola”.

Ma non è finita qui, perché le magliette fatte stampare per l’occasione riportano uno dei quadri realizzati lo scorso anno durante il progetto “Clil”, nel quale i ragazzi hanno imparato le tecniche di pittura in francese e inglese, mentre con altri disegni sono stati realizzati, da una delle mamme della scuola, alcuni abiti. Questi saranno messi in vendita, con altri oggetti realizzati da/con i ragazzi, alla prossima edizione di “Crema in fiore”, la manifestazione annuale organizzata dalla Pro Loco di Crema. Il ricavato verrà interamente utilizzato per finanziare parte delle aule telematiche per lo studio delle lingue straniere.

All’interno di “Vailati in campo” non mancheranno i momenti di riflessione e conoscenza teorica, grazie all’iniziativa “Atleti in classe”, che vedrà ospiti della scuola alcuni atleti in ascesa e altri professionisti. “E’ il nostro modo di dimostrare ai ragazzi che è possibile eccellere nello sport e a scuola al tempo stesso, che essere atleti non significa sacrificare i risultati scolastici, tutt’altro”, ha continuato Cadei.

La dirigente scolastica Rabbaglio Maria Cristina ha tenuto a sottolineare la continuità tra la primaria di Borgo e la media Vailati: “I valori che vogliamo trasmettere ai ragazzi con questi progetti sono tre: stare bene e stare insieme, e da questi due deriva il terzo e più importante obiettivo, cioè lo stare bene tutti insieme. Per questo ci viene in aiuto l’attività motoria, poiché i suoi principi etici sono alla base della società civile”.

Spenti i riflettori sull’attività sportiva il corpo docenti e la dirigenza continueranno a lanciare imput ai ragazzi su questi importanti temi sportivi, attraverso la visione di film, letture, l’apprendimento nel leggere le etichette alimentari e molto altro.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti