Cronaca
Commenta

'Dunas, tasse per tutti i proprietari di immobili', la denuncia dei 5 stelle

Toninelli, Di Feo, Boldi

Tasse minime, di cui nessuno si accorge e che andranno a rimpinguare le casse del Dunas, consorzio che si occupa di opere di bonifica, gestione delle acque irrigue e realizzazione di impianti di energia elettrica nei canali.

“Il consorzio è nato nel 2012 a seguito di una Legge regionale che ha definito un unico soggetto che si occupasse di ogni singolo bacino idrografico – avevano spiegato i 5 stelle durante una conferenza dei primi di settembre – Ma questo nuovo consorzio, nato dall’unione di tre precedenti, ha la possibilità di stendere un piano di classificazione, secondo il quale tutti gli immobili presenti in questo bacino idrografico sarebbero tenuti a pagare la propria quota”.

Domani scade il termine per presentare le osservazioni al Piano di Classificazione pubblicato dal Dunas lo scorso 5 agosto, “piano che comporterà una nuova tassa per tutti i Cremaschi proprietari di immobili”, hanno spiegato i cinque stelle.

“Il M5S Cremasco ha denunciato questa operazione e ha chiesto al Comune di unirsi ai tanti comuni del Cremasco che si stanno opponendo ad essa, Soncino in testa. Ovviamente l’Amministrazione Bonaldi non ha fatto nulla”, hanno detto Toninelli, Boldi e Di Feo

“I consiglieri e gli attivisti del M5S Cremasco hanno depositato le loro osservazioni come privati, raccogliendo anche le adesioni di semplici cittadini durante i propri banchetti – hanno concluso – Invitiamo tutti i cittadini a seguirci in questa battaglia, per impedire che questo nuovo insensato balzello vada a colpire le tasche dei Cremaschi, già tartassati ad ogni livello”.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti