Commenta

Cinque convegni al museo
civico per conoscere i tanti
aspetti dell'arte organaria

Dopo la pausa estiva, sabato 10 settembre riprendono le attività promozionali e divulgative al museo civico di Crema e del Cremasco.

A partire dalle 15, la sezione di arte organaria ospiterà una giornata di studio sull’argomento, che si articolerà in cinque convegni, articolati in relazioni a tema e presentazioni di volumi. Il primo intervento previsto sarà a cura di Paolo Peretti, che presenterà un libro dedicato alla famiglia di organari Cioccolani, attiva durante tutto il XIX secolo nel Comune marchigiano di Cingoli. Seguirà il cremasco don Giacomo Carniti, che terrà una relazione dedicata agli organi che hanno accompagnato la liturgia all’interno del Duomo cittadino. Paolo Delama affronterà invece lo stato di avanzamento degli studi sull’ars organaria nella regione montana del Trentino. La giornata prosegue con Giorgio Carli e Maurizio Isabella, che presenteranno il volume dedicato al restauro dell’organo enarmonico Antegnati del 1565, ospitato nella chiesa di Santa Barbara in Mantova. Infine, Andrea Carmeli presenterà l’edizione 2016 della rivista “Arte organaria italiana”.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Crema, è a ingresso libero, ed è realizzata in collaborazione con l’associazione “Giuseppe Serassi – Istituto per la ricerca musicologica e con l’Associazione organistica Vallesina”.

© Riproduzione riservata
Commenti