Cronaca
Commenta

Oggi insediamento di mons. Denis Feudatari nuovo parroco a Rivolta d'Adda

Grande attesa per oggi pomeriggio alle 17, quando il nuovo parroco monsignor Denis Feudatari farà il suo ingresso come nuovo parrodo di Rivolta d’Adda.Un corteo partirà dalla chiesa intitolata a S. Alberto Quadrelli, vescovo lodigiano originario di Rivolta, per accompagnare il nuovo parroco sino a piazza Vittorio Emanuele II, con la musica della Banda Civica S. Alberto.

La Messa di ingresso del nuovo parroco (ore 17.30) sarà preceduta sul sagrato della chiesa parrocchiale dalle parole del sindaco Fabio Calvi, che porgerà al Vescovo e al nuovo parroco il saluto della comunità civile. Quindi in chiesa, dopo il saluto liturgico da parte di mons. Napolioni, il vicario zonale, mons. Giansante Fusar Imperatore, darà lettura del decreto di nomina del nuovo parroco che, al termine, aspergerà l’assemblea con l’acqua benedetta e incenserà la mensa eucaristica.

Poi un rappresentante del Consiglio pastorale parrocchiale, porgerà il saluto della comunità parrocchiale. In dono al nuovo parroco un icona dipinta a mano raffigurante sant’Alberto Quadrelli nella tipica iconografia di uomo di carità e con le immagini delle chiese di Lodi e Rivolta. L’immagine sacra è stata realizzata dall’artista rivoltana Donatella Beltrami. Alla celebrazione saranno presenti le autorità civili e militari. E naturalmente non mancheranno neppure le Suore Adoratrici del SS. Sacramento, che a Rivolta d’Adda hanno la Casa madre. Tra i concelebranti, invece, il vicario don Luca Bosio e il collaboratore parrocchiale don Mauro Felizietti.

Al termine dell’omelia, tenuta da mons. Napolioni, il nuovo parroco reciterà da solo la professione di fede (il Credo), segno che sarà lui il primo responsabile della diffusione e della difesa dei contenuti della fede nella comunità. Alla fine della celebrazione, supportata con il canto della corale parrocchiale diretta da Dario Pettenon, mons. Feudatari prenderà la parola per il saluto ai nuovi parrocchiani e i ringraziamenti. Dopo la Messa la firma degli atti ufficiali da parte del Vescovo, del nuovo parroco e di due testimoni.

La festa continuerà quindi in piazza, dove sarà offerto un rinfresco che alle 21 culminerà con un benvenuto attraverso le suggestive immagini del paese realizzate con i droni da un gruppo di appassionati. Da segnalare anche la sottoscrizione promossa in paese in occasione dell’ingresso di mons. Feudatari: il ricavato a favore di “Medici con l’Africa CUAMM”.

© Riproduzione riservata
Commenti