Cronaca
Commenta

Dipendenti in esubero in Provincia, 13 nuovi ricollocati in altri enti

Continua l’operazione ‘alleggerimento’ del personale dell’amministrazione provinciale, dopo la chiusura della prima fase delle operazioni di mobilità conseguenti alla legge Delrio e alle leggi finanziarie successive. Volenti o nolenti, i dipendenti dichiarati soprannumerari a causa della perdita di funzioni delle Province (e relativi finanziamenti) hanno inserito il proprio nominativo nel portale istituito a livello nazionale (mobilità.gov) e il 10 agosto il dipartimento della funzione Pubblica ha preso atto della conclusione della prima fase delle procedure di mobilità, rendendo così effettivi i trasferimenti. La decorrenza avverrà dal 1 settembre e le ferie residue verranno smaltite nel nuovo posto di lavoro.
Complessivamente sono 13 i dipendenti ufficialmente trasferiti; una delle preoccupazioni principali espresse a suo tempo dai sindacati era l’eventualità di forti penalizzazioni conseguenti agli spostamenti territoriali. Due i trasferimenti fuori provincia e in entrambi i casi si tratta di funzionari di livello D (esperti amministrativi o tecnici, laureati): uno andrà al Comune di Parma, un altro a Piacenza. Il gruppo più numeroso è costituito da impiegati o tecnici di inquadramento C (istruttori): sono 8, tre dei quali destinati al Comune di Cremona in vari uffici; un agente di Polizia provinciale andrà al comune di Crema; un impiegato ha optato per l’Inps, ambito provinciale; altri tre infine prenderanno servizio nei comuni di Casalbuttano, Pozzaglio e Casalmorano. I due dipendenti di categoria B saranno ricollocati all’Inps, sempre ambito provinciale. Inserita nei decreti di trasferimento, pubblicati il 18 agosto all’albo pretorio della Provincia, c’è anche la dirigente Mara Pesaro, già in servizio da un anno al Settore Ambiente del Comune con un contratto a tempo determinato, che in questo modo sarà trasformato in definitivo. E presto la Provincia di Cremona perderà un altro dirigente, l’ingegnere Rossano Ghizzoni, responsabile di Patrimonio ed Edilizia, prossimo alla pensione.

© Riproduzione riservata
Commenti