Commenta

Riccardo Marchesetti
con i 'Pastafariani' per
emergenza profughi Como

Riccardo Marchesetti con i “Pastafariani” per aiutare i migranti respinti dalla Svizzera.

Da circa tre settimane a Como si è creata una situazione drammatica: centinaia di migranti si sono radunati nei pressi della stazione ferroviaria San Giovanni, nel tentativo di raggiungere la Svizzera, da dove vengono puntualmente respinti. Le macchine istituzionali dell’accoglienza sono lente e poco efficienti. C’è bisogno di tutto, ma loro tentennano tra permessi e visti. E’ in situazioni simili che salpano le Scialuppe di ‘Azione Caotica’, per portare un aiuto concreto e immediato laddove necessita.

Questo l’appello che si legge sulla pagina dell’evento Facebook, denominato “Emergenza Como”, creato dal movimento “Azione Caotica“. I volontari hanno organizzato una raccolta di materiale per la situazione dei migranti. Nello specifico cercano di portare loro coperte, scarpe, prodotti per l’igiene intima, assorbenti, pannolini per bambini e biancheria intima.

Aiuti importanti sono già arrivati da Milano, Brescia e Bologna. Ma anche da Crema la macchina della solidarietà ha preso il via, grazie all’impegno di Riccardo Marchesetti, 24enne cremasco e “pastafariano”.marchesetti riccardo

“Quella che si è creata a Como è una situazione di emergenza. La Svizzera ha chiuso le frontiere, ma quello che non vuole capire il Governo è che i migranti non vogliono fermarsi, vogliono solo transitare e andare al nord – ha spiegato Riccardo – Con tutta questa confusione che adesso c’è alla stazione San Giovanni e la macchina burocratica ferma, persino la ‘Caritas’ locale ha smesso di portare i beni necessari. Distribuiscono ai profughi due pasti caldi al giorno. Ma manca tutto il resto. E così i ‘Pastafariani’ si sono attivati”.

Riccardo ha dato inizio a una capillare raccolta sul territorio Cremasco e sul Lodigiano, coinvolgendo, inizialmente, i vicini di casa e gli amici e poi con un grande passaparola, grazie al quale ha già riempito la propria automobile di sacchi e scatoloni da portare a Como. “Andrò domenica a portare quello che ho raccolto. E se dovessi reperire altri beni li lascerò agli amici ‘pastafariani’ che passeranno da Crema”.

Chiunque volesse aiutare Riccardo nella raccolta o volesse donare materiale può contattarlo al numero 348/5639814 o all’indirizzo mail r.marchesetti@hotmail.it

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti