Commenta

Lirica, che passione!
Dall’1 al 9 luglio
il festival a Crema

Carlo Solzi, Giordano Formenti, Paola Vailati

Dall’1 al 9 luglio ai chiostri del Sant’Agostino andrà in scena la seconda edizione del festival Lirica in circolo. Ideato ed organizzato dal Circolo delle muse, nasce dal desiderio di riportare la lirica a Crema. Desiderio che già l’anno scorso, nel corso della prima edizione, ha saputo incuriosire ed appassionare un folto numero di cremaschi.

Nel presentare la manifestazione, l’assessore alla Cultura, Paola Vailati, ha ricordato “l’altissima qualità del festival”, che non si ferma ad una serie di appuntamenti fissati nella prima decade di luglio bensì “propone un programma di iniziative che durante l’anno preparano a Lirica in circolo, consentendo a molti cittadini, cremaschi e non solo, di avvicinarsi al bel canto”.

Il presidente del circolo, Giordano Formenti, ha spiegato che nell’edizione 2016 “il festival si aprirà ancor di più ai giovani: se l’anno scorso abbiamo accolto cantanti da tutto il mondo, quest’anno abbiamo ampliato il discorso orchestrale inserendo, al fianco dei professionisti, anche alcuni giovani musicisti provenienti dall’accademia di Soncino, dall’Ensemble Testori di Milano e un violoncellista”.

Per quanto riguarda il palinsesto – nel dettaglio a questo link – Lirica in circolo partirà l’1 luglio con Io volli tua morir. Proseguirà il 2 luglio con la prova aperta di Cavalleria rusticana, dove sarà possibile curiosare la preparazione dello spettacolo finale. Il 5 luglio è invece prevista una conversazione con gli interpreti. Infine, il grande appuntamento: il 9 luglio il palco del Sant’Agostino ospiterà Cavalleria rusticana, di Pietro Mascagni, e Pagliacci, di Ruggero Leoncavallo, per un totale di circa 100 artisti coinvolti tra cantanti, attori e musicisti.

© Riproduzione riservata
Commenti