Cronaca
Commenta

L’ex Corpo di guardia diventa sede della Bpm

Ex Corpo di guardia, gli interni dopo il restauro

L’ex Corpo di guardia è pronto ad accogliere la Banca popolare di Milano. L’ingresso nei nuovi locali – restaurati dagli architetti Eleonora ed Eugenio Campari e rimesso a nuovo dalla Ghisetti Costruzioni – è previsto il 4 luglio, quando l’istituto bancario si trasferirà dall’attuale sede di via Matteotti.

L’intervento è stato illustrato ieri mattina dagli architetti Campari. La struttura su cui il team è intervenuto è quella dell’ex Corpo di guardia, sito in piazza Giovanni XXIII a ridosso delle mura venete. L’impianto originale risale probabilmente al XV secolo, mentre l’architettura è quella tipica dell’800. Nel corso degli anni ha assolto a svariate funzioni, tra cui quella di postazione per i militari di guardia, deposito carri ed officina.

Abbandonato a sé, l’edificio era pian piano diventato un rudere. Inserito nel piano delle alienazioni del Comune, l’ex Corpo di guardia è stato acquistato lo scorso anno dalla società immobiliare P.Q., che ne ha affidato il restauro allo studio degli architetti Campari. I lavori sono stati ultimati in poco più di 12 mesi . Soddisfazione è stata espressa anche dall’amministrazione: “era un rudere alle porte della città – ha commentato l’assessore Matteo Piloni – ora è stato rimesso a nuovo anche sotto il profilo estetico. È l’ultimo tassello che mancava alla piazza”.

Gli architetti Eugenio ed Eleonora Campari

© Riproduzione riservata
Commenti