Commenta

Crema: un’estate nel
segno della cultura

Paola Vailati e Dino Nolli

Non bastassero le ultime settimane a dimostrare l’effervescenza culturale cremasca, il palinsesto delle attività presentato ieri in conferenza stampa a palazzo comunale ha il merito di fugare ogni dubbio sulla questione. Cinque le proposte avanzate dall’assessorato alla Cultura, sei gli spettacoli organizzati dal Circolo Il Paniere, nove gli appuntamenti con il Cinema sotto le stelle: questa la proposta complessiva per le attività culturali estive 2016 – alla quale naturalmente si aggiungono le iniziative di associazioni e privati.

“Come amministrazione – ha introdotto l’assessore Paola Vailati – ci siamo proposti due obiettivi, e li abbiamo portati a termine. Il primo era di proseguire con al dislocazione degli eventi culturali nei quartieri tramite il bando La cultura di fa spazio, vinto dal Circolo Il Paniere. Il secondo era avanzare una proposta culturale realizzata come assessorato e Ufficio Cultura. Mi auguro la curiosità che in serate luminose avvicina le persone alla musica, al teatro, al cinema, all’arte in generale possa venire poi coltivata dai cittadini in tutte le stagioni”.

La rassegna comunale, di stanza al CremArena, partirà il 21 giugno alle ore 21.15 con lo spettacolo Come babbuini depressi, di e con Vittorio Vaccaro. Proseguirà il 23 luglio alle ore 21 con MusicArena, concerto dei Master Prova e delle band giovanili locali. Terzo appuntamento sarà il 27 luglio alle ore 21: la musica di Gianluca Gennari comporrà Il Gerundo e le sue storie. Il 6 agosto alle ore 21.15 spazio invece allo spettacolo La bomba. Della necessità del fare: l’omaggio cremasco a De André, sottoforma di ballata multimediale sul tema lavoro. Infine, il 2 settembre alle ore 21.15, in collaborazione con Fare Legami: Waterface. Neil Young, gli anni della trilogia oscura. Maggiori informazioni saranno caricate sul portale #CulturaCrema.

La rassegna SummerCream (La cultura si fa spazio) sarà invece organizzata dal Circolo Il Paniere, vincitore dell’edizione 2016 dell’omonimo bando. Come ha spiegato Dino Nolli, presidente del Il Paniere, “da circa un anno e mezzo ci occupiamo di diffusione culturale, avanzando proposte che possano fungere da spunti di riflessione. Con questa rassegna abbiamo colto l’occasione per portare a Crema personaggi di alto livello ed esponenti affermati nel panorama underground. L’idea guida è quella di un percorso che guardi alla realtà ridisegn

© Riproduzione riservata
Commenti