Commenta

Enti locali: “nessuna
abolizione delle province”

Il deputato Danilo Toninelli

“Nessuna abolizione delle Province, nemmeno se passa la disastrosa revisione della Costituzione voluta da Renzi, ma solo abolizione delle elezioni dei consigli provinciali: la stessa cosa si sta facendo con il Senato, dove non si aboliscono i senatori ma gli elettori che li votano”. Questo il pensiero scettico di Danilo Toninelli, deputato cremasco del Movimento 5 Stelle, in merito alla situazione attuale degli enti locali di secondo livello.

Lo spunto arriva dalla bagarre per l’elezione del nuovo presidente dell’ex provincia di Cremona. Nodo del contendere è la data: la proposta – sostenuta dal Pd – è quella di accorpare l’elezione e il referendum costituzionale. Tale opzione ha trovato il fermo disappunto dell’onorevole Franco Bordo (SeL). “La polemica in corso è surreale – commenta Toninelli – non tanto per il contenuto in sé, quanto per il fatto che se ne parli come se fosse qualcosa di scontato”.

“Ma le Province – prosegue il deputato del M5S – non erano state abolite dal Governo Renzi nel 2014? E non sono state nuovamente abolite dal Governo Renzi con la revisione costituzionale del 2016? La risposta è ovviamente no! La prova sta nell’indizione della procedura per le nomine del nuovo Presidente e del nuovo consiglio”. Per Toninelli non si tratterà di elezioni in quanto “a scegliere il nuovo Presidente e i nuovi consiglieri provinciali non saranno i cittadini ma le segreterie locali dei vecchi partiti”.

Al di là dei bisticci sulle date, ciò che il pentastellato ritiene davvero grave non sono tanto “gli accordi interni che i partiti faranno nelle segrete stanze per spartirsi le poltrone”, quanto invece il dato politico di fondo: “le menzogne del Governo sulle Province e sulla loro abolizione: chiunque a novembre sostituirà Vezzini nel ruolo di presidente provinciale agirà come il suo predecessore – conclude Toninelli – cioè farà quello che il partito di riferimento, non gli elettori, gli dirà di fare”.

© Riproduzione riservata
Commenti