Commenta

Festa di fine anno,
tre minori finiscono
in coma etilico

Sono tre i casi di abuso di sostanze alcoliche riscontrati ieri sera dai carabinieri. Per tutti e tre i soggetti – minorenni – si è reso necessario l’intervento del personale medico, che dopo averli prelevati dalla discoteca dove si erano radunati per la festa di fine anno scolastico li ha portati al pronto soccorso.

I carabinieri sono arrivati sul posto attorno alle ore 23. In quel frangente hanno identificato un quindicenne di Casale Cremasco accasciato fuori dal locale in stato di semi-incoscienza, al quale gli addetti alla vigilanza stavano prestando i primi soccorsi. Gli stessi operatori hanno informato i militari che un’altra ragazza, di Orzinuovi, era appena stata soccorsa nelle stesse condizioni psicofisiche.

Richiesto l’intervento dell’ambulanza, i due minorenni sono stati accompagnati all’Ospedale di Crema, dove di lì a poco tempo è giunto la terza minorenne (di Mozzanica), nelle stesse condizioni dei precedenti. Ascoltate le testimonianze, i militari dell’Arma hanno ricostruito la vicenda: tutti e 3 i minorenni, che peraltro non si conoscevano, erano arrivati in discoteca già ubriachi. Rispetto all’attività della discoteca, i carabinieri hanno appurato “i corretti e scrupolosi controlli all’ingresso e nei bar del locale, onde evitare di somministrare alcolici a persone minorenni se non esibivano la carta di identità”. Dimessi dal pronto soccorso, i tre sono stati riaffidati ai genitori che, non senza sgomento, li hanno riaccompagnati a casa.

© Riproduzione riservata
Commenti