Spettacolo
Commenta

Dal 9 al 17 luglio torna Crema jazz art festival

Organizzato da Non solo jazz, in collaborazione con il Comune di Crema e l’etichetta Jazzy Records, torna anche quest’anno il Crema jazz art festival, previsto dal 9 al 17 luglio 2016. Concerti, masterclass, conferenza, aperitivi: è solo una parte di ciò di cui si compone il ricchissimo programma della manifestazione (in allegato), anche quest’anno sotto la direzione artistica del pianista Giovanni Mazzarino.

La manifestazione prenderà il via il 9 luglio al centro culturale sant’Agostino con il vernissage della mostra Jazz is art. Anche quest’anno sono di spessore internazionale i nomi degli artisti che calcheranno i palchi del CremArena e di piazza Duomo: da Fresu e Di Bonaventura (insieme il 12 luglio) a Rosario Bonaccorso, passando per Johny O’Neil, Cinzia Roncelli e Max Ionata, Marco Birro, Simone Dalcon e tanti altri ancora.

Alle esibizioni si affiancheranno – come nella prima edizione – occasioni didattiche per professionisti: sotto la guida di Giovanni Mazzarino, lavoreranno in gruppi affrontando argomenti quali armonia e improvvisazione, i  codici del jazz (sviluppare la conoscenza del linguaggio per migliorare l’interazione con gli altri musicisti), essere band leader (la scrittura musicale, l’approfondimento del proprio ruolo all’interno del gruppo e sua relativa gestione).

Infine, non mancheranno le occasioni per discutere di musica: lunedì 11 luglio, presso l’Istituto musicale Folcioni, alle ore 21 è previsto un incontro sulla storia del jazz con Claudio Sessa, critico jazz del Corriere della Sera e docente di Storia del Jazz presso il Conservatorio di Cuneo. Da non perdere neppure il doppio appuntamento con il musicologo Maurizio Franco, che curerà le Conversazioni su Louis Armstrong e Duke Ellington, rispettivamente giovedì 14 e venerdì 15 luglio alle ore 11, sempre presso l’Istituto musicale Folcioni.

[Il programma della manifestazione]

© Riproduzione riservata
Commenti