Ultim'ora
Commenta

Tre interventi per
una città più curata

Un dettaglio del flyer

Continua l’azione di potenziamento della raccolta differenziata e della sensibilizzazione ad una maggior cura della propria città. La sinergia tra Comune e Linea Gestioni ha portato all’annuncio in conferenza stampa di tre nuovi provvedimenti per il miglioramento del servizio.

Il primo è il lancio di una nuova campagna di sensibilizzazione all’abbandono dei rifiuti. Nonostante la raccolta differenziata abbia raggiunto una quota del 74%, l’inciviltà non è ancora stata debellata. Pochi sbagliano, tutti pagano è lo slogan dell’iniziativa, grazie alla quale in ogni casa saranno inviati flyer su come mantenere curata la città, mentre negli spazi di degrado verranno installati cartelli d’ammonizione – per la sporcizia o l’uso scorretto dei cestini – in modo da disincentivare comportamenti devianti.

Seconda attività sarà la distribuzione, alle famiglie con bambini piccoli od anziani, di un contenitore per pannolini. I pannolini non sono rifiuti riciclabili quindi vanno raccolti con il secco, ma il loro volume spesso ingombra oltremisura i sacchetti. Ecco dunque un contenitore ad hoc, che amministrazione e Linea Gestioni forniranno in comodato d’uso (gratuito). Gli utenti potranno riconsegnarlo una volta che i figli compiranno tre anni, oppure in caso di trasferimento in un altro paese.

Ultima iniziativa è la distribuzione di un manuale multilingue in cui si dettagliano consigli e buone pratiche per la raccolta differenziata dei rifiuti. Scritto in otto lingue – italiano, inglese, francese, spagnolo, romeno, albanese, cinese e arabo – il manuale verrà utilizzato per offrire informazioni ai cittadini stranieri ed extracomunitari, indicando le varie tipologie di rifiuto (umido, carta, plastica, vetro lattine, secco), cosa è possibile conferire, come e quando si devono esporre i sacchi/contenitori, quali sono gli errori più comuni che bisogna evitare per una corretta differenziata e per il rispetto del regolamento cittadino sulla raccolta dei rifiuti porta a porta.

© Riproduzione riservata
Commenti