Cronaca
Commenta

Mc Donald’s, allo spinese Bosia il Golden Arch Award

Giacomo Bosia durante la cerimonia di premiazione a Orlando

Il Golden Arch Award – uno dei maggiori riconoscimenti consegnati da Mc Donald’s – quest’anno se l’è aggiudicato un italiano. Si chiama Giacomo Bosia, ha 49 anni ed è originario di Spino d’Adda. Il suo impero conta 16 ristoranti in franchising contrassegnati dalla celebre M gialla, tutti concentrati nella zona a nord est di Milano. Un impero che, stando al premio, ha raggiunto alti livelli qualitativi, e la cui punta di diamante è rappresentata dal ristorante di Cinisello Balsamo.

La carriera di Bosia è iniziata nel 1988, nelle cucine del Burghy in piazza San Babila a Milano. Due anni più tardi divenne responsabile del ristorante, e da lì iniziò la scala all’impero economico che negli anni è andando ingigantendosi. A distanza di dieci anni, Bosia era proprietario di 5 ristoranti fast food. Ad oggi ne gestisce 16 e dal 2009 la sua società – Euristoro – è partecipata al 50% da Mc Donald’s.

© Riproduzione riservata
Commenti