Commenta

Alice nella città: da
“No man’s land” alla
Festa della liberazione

No man's land, un dettaglio della locandina

Doppio appuntamento per Alice nella città. Mercoledì 20 aprile al circolo castelleonese tornerà il cineforum, mentre per la Festa della liberazione è previsto il tradizionale appuntamento con il pranzo e la musica.

Partiamo da mercoledì. Alle ore 21.15 telo tirato e via alla proiezione del pluripremiato No man’s land, film di Danis Tanović che tratta il conflitto nell’ex-jugoslavia degli anni novanta. La pellicola darà il via ad un ciclo di 4 appuntamenti che vanno sotto il titolo Conflitti e confini: “Viviamo un periodo di grande turbolenza internazionale – spiegano i curatori – l’impressionante contemporaneità di conflitti che stanno squassando soprattutto la vicina Africa e il Medio Oriente si ripercuote inevitabilmente sul nostro continente, sempre più coinvolto sotto diversi aspetti in queste guerre vecchie ma nuove, dalle modalità in continua evoluzione. D’altronde, seminando vento non si può che raccogliere tempesta”.

Festa della liberazione, un momento dell'edizione 2015

Festa della liberazione, un momento dell’edizione 2015

La seconda iniziativa in programma è il tradizionale appuntamento con la Festa della liberazione. A partire dalle ore 13 – ma solo su prenotazione; pochissimi i porti rimasti, iscrizioni al 335.7119651 – sarà possibile addentare prodotti da griglia. Il pomeriggio sarà all’insegna dei canti popolari, con la classica jam session e l’annesso Hyde Park Corner. È prevista l’esibizione del complesso canoro milanese Voci di mezzo, protagonista di un percorso di ricerca sul repertorio dei canti sociali e popolari, del lavoro, della resistenza. A seguire la Liberation Music Jam con palco aperto a musicisti, poeti, speaker, giocolieri del verbo, cantori e ciarlatani. strumenti a disposizione e artisti invitati, tutti.

© Riproduzione riservata
Commenti