Ultim'ora
Commenta

Mangia al ristorante
ma non paga: lite tra
giovani in Commissariato

Il Commissariato di Crema

Di tutta la vicenda i punti chiari non sono poi molti: gli agenti di polizia stanno valutando le versioni dei fatti fornite dai due giovani – un ventenne cremasco e un ragazzo di origine cinese – che ieri sera in Commissariato, attorno alle ore 22, dalla discussione sono passati ad un acceso litigio.

Per sedare la lite e placarli, gli agenti del Commissariato hanno dovuto chiamare in supporto i colleghi della squadra Volante, che dopo aver acquietato i litiganti hanno iniziato a raccogliere dati e motivazioni.

La storia ha avuto inizio nei primi giorni della settimana, quando il ventenne cremasco – assieme a tre amici – si è recato al ristorante dell’altro giovane e, dopo aver consumato la cena, se n’era andato senza saldare il conto.
I giorni sono trascorsi senza problemi fino a ieri sera, quando il giovane cinese, titolare del ristorante, passando in Crema ha riconosciuto il ventenne. Fermato, lo ha condotto fino in Commissariato per l’identificazione e la denuncia.
Ma è a questo punto che le versioni dei due contendenti divergono: il cremasco, pur ammettendo di essere il cliente che non ha pagato il conto, ha riferito agli agenti di esser stato preso a sprangate e di essere stato condotto alla stazione di polizia sotto minaccia.
Ad oggi la spranga non è ancora stata rinvenuta, ma le indagini dei poliziotti proseguono.

© Riproduzione riservata
Commenti