Commenta

Folcioni: corso di
aggiornamento e
melodramma in 10 lezioni

Alessandro Lupo Pasini, Elena Mariani, Giuseppe Strada, Paolo Carbone, Biancamaria Piantelli

Insegnare ai grandi e far divertire i piccini, unendo l’utile al dilettevole, ed approfondire le coinvolgenti atmosfere delle opere liriche. Vanno in questa direzione i due eventi ideati dall’istituto civico musicale Folcioni e presentati questa mattina nella sala riunioni della fondazione San Domenico.

Pianoforte per creare insieme è il corso nazionale di aggiornamento per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, inclusi i docenti dei conservatori di musica. Curato dai docenti Paolo Carbone e Biancamaria Piantelli – che dal 1998 portano avanti i corsi d’aggiornamento – si svolgerà il 9 aprile presso il Folcioni, dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 14 alle 18. Concentrandosi sulla letteratura pianistica per l’infanzia, è aperto e consigliato anche ai bambini fino alla terza media, che potranno partecipare gratuitamente. “Avendo carattere laboratoriale – ha spiegato Piantelli – può servire ai più piccoli ad imparare a esprimersi e creare: il linguaggio della musica da sempre stimola percezione, esplorazione ed invenzione”. Dello stesso avviso Carbone, che ha sottolineato “l’approccio giocoso e ludico, unito a quello strumentale” dell’iniziativa.

Il fantasma dell’opera riguarda invece l’esplorazione del melodramma in 10 lezioni – la prima parte, composta da quattro lezioni, si svolgerà il 15 e 29 aprile, il 13 e 27 maggio. “Il melodramma e l’opera infiammano tutti – ha spiegato Elena Mariani, curatrice dell’iniziativa – spesso quando faccio ascoltare una lirica famosa anche gli adulti si lasciano andare cantando a pieni polmoni”. Ecco dunque l’occasione per approfondire l’affascinante mondo del melodramma, partendo da L’Orfeo di Monteverdi e arrivando a l’Enfant et les sortilèges di Maurice Ravel, passando per il Don Giovanni di Mozart ed il Rigoletto di Verdi. Le lezioni si terranno presso la sala polifunzionale della casa albergo in via Zurla – grazie alla partnership con la Fondazione Benefattori Cremaschi – e sono aperte a tutti.

Entrambe le iniziative hanno ricevuto il plauso di Alessandro Lupo Pasini, direttore dell’istituto Folcioni. Rispetto al corso d’aggiornamento, “Ciò che colpisce – ha dichiarato Lupo Pasini – è l’entusiasmo e la passione che i docenti mettono sin dal 1998, quando questo progetto pionieristico è partito. Il corso di pianoforte non nasce dall’oggi al domani, è frutto della lunga esperienza di bottega maturata”. E sebbene si tratti di una novità, anche Il fantasma dell’opera ha ricevuto apprezzamento: “quando ci si approccia a questi corsi poi va sempre a finire che ci si appassiona”.

Per quanto concerne le iscrizioni, ha precisato Giuseppe Strada – presidente della fondazione San Domenico – le partecipazioni al corso d’aggiornamento dovranno essere consegnate entro giovedì 7 aprile; ai bambini è richiesto di portare materiale scolastico (pennarelli, pastelli e guanti di lana). Per le lezioni di melodramma il costo del primo ciclo è fissato a 20 euro (5 euro a lezione); il corso partirà con un minimo di 10 iscrizioni. Informazioni e prenotazioni si possono effettuare telefonando allo 0373-58418 o scrivendo alle mail pianoforte infanzia.folcioni@gmail.com o a info@folcioni.it.

[Corso d’aggiornamento, il modulo di iscrizione]

Stefano Zaninelli

© Riproduzione riservata
Commenti