Ultim'ora
Un commento

Giornata mondiale
dell’acqua, 300 alunni
per il progetto “Tvb”

Un momento dell'iniziativa in sala degli Ostaggi

Erano oltre 300 gli alunni delle scuole primarie e secondarie presenti stamattina a palazzo comunale per la Giornata mondiale dell’acqua. Un’occasione speciale in cui ragazzi e ragazze hanno preso parte alla tappa comune del progetto Tvb Ti voglio bere – promosso dalla società Padania Acque, gestore del ciclo idrico integrato in provincia di Cremona. Quattro gli istituti coinvolti: le primarie di Borgo San Pietro (con le classi 3A, 3B, 3C), Crema Nuova (1A, 1B, 2A, 2B, 3, 4, 5) e Ombriano (3A, 3B) e le medie Galmozzi (1A). ACQUA – Dopo qualche breve cenno alla storia del Comune e al ruolo delle istituzioni comunali, l’assessore all’Ambiente Matteo Piloni ha spiegato ai presenti il senso e l’importanza della ricorrenza. “L’acqua è ciò che dà vita al mondo e agli esseri viventi – ha introdotto Piloni – è un elemento fondamentale senza cui nessuno di noi potrebbe vivere. Tuttavia ancora oggi c’è chi ne utilizza molta, come la Lombardia, dove ogni secondo ne vengono utilizzati circa 4 milioni di litri, e chi invece ne ha pochissima, come alcuni paesi poveri del mondo”. acqua 2 SONDAGGIO – A proposito di consumo e di utilizzo dell’acqua, 723 alunni assieme ai loro genitori hanno partecipato al sondaggio realizzato da Padania Acque. Dall’analisi dei risultati è emerso come “il 63% dei partecipanti al sondaggio ritiene che l’acqua del rubinetto sia sufficientemente controllata, mentre solo il 23% delle famiglie ne beve”. Tra questi ultimi molti ritengono sia eccessiva la presenza di calcare, al gusto, al timore non sia abbastanza controllata, oltreché alla preferenza verso l’acqua minerale o frizzante. Bassa anche la percentuale di studenti che in mensa bevono acqua dal rubinetto, soppiantata da quanti usufruiscono delle bottigliette fornite dalla dita che distribuisce i pasti. SENSIBILITÀ – Molto attenti e partecipi i ragazzi delle scuole, che non hanno perso l’occasione per “interrogare” l’assessore Piloni in merito ai temi più disparati: dal funzionamento del ciclo idrico alla convenienza dell’acqua in bottiglie di vetro rispetto a quelle in plastica. Non sono mancate nemmeno osservazioni critiche e richieste d’intervento del Comune per sanare situazioni di inefficienza, a dimostrazione che la sensibilità ambientale non è prerogativa degli adulti. Invito raccolto dall’amministrazione che ha assicurato interessamenti nel brevissimo termine. CORO – La mattinata in sala degli Ostaggi si è conclusa poco dopo le ore 11. Prima di tornare a scuola per svolgere le attività pomeridiane tutti i ragazzi hanno intonato all’unisono tre brani musicali dedicati all’acqua, scritti da Gabriele D’Annunzio e da Roberto Piumini. L’iniziativa si è svolta in contemporanea con tutte le scuole del territorio provinciale, in un ideale coro votato alla sensibilizzazione e al consumo consapevole dell’acqua. acqua 3 Stefano Zaninelli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti