Commenta

Cream caramel,
il grande ritorno della
rassegna di street art

A distanza di vent’anni torna Crema Caramel, la rassegna cremasca di street art. Quella di quest’anno sarà la quinta edizione della manifestazione. “L’intento – spiegano gli organizzatori – rimane quello di avvicinare la cittadinanza a questo mondo, e al contempo di lasciare un segno permanente nel tessuto urbano, pur nel rispetto del contesto cittadino”.

Si parla di writing e di graffiti, di hip hop, di cineforum, mostre artistiche e tanto altro ancora, tutto a tema street art. Partenza il 30 marzo alle ore 21, con la proiezione in sala Alessandrini del film Whole train. Gli altri appuntamenti con il cineforum – tutti alle ore 21 – sono previsti: il 7 aprile, con Beat street; il 13 aprile, con Wild style; infine il 20 aprile, con Style wars.

Dalle impressioni su pellicola, alle espressioni visive: dal 2 al 13 aprile le sale Agello ospiteranno Oltre il muro, l’esposizione collettiva di 10 writers cremaschi; la mostra raccoglie sia opere spray sia elementi con materiali diversi, testimonianze dei plurimi percorsi artistici esplorati dagli artisti locali.

In una rassegna di street art che si rispetti non può mancare il senso ultimo della manifestazione: la produzione, esibizione per eccellenza dei talenti cremaschi. Dal 22 al 24 aprile oltre 20 writers cremaschi – Neo, Jester, Qza, Skase, Skone, Litz, Daff, Ahks, Dams, Cook, Asker, Nemo, Pan, Skil, Nofer, Tames, Muse, Efy, Smok, Split, Rent, Ryan, Kyce, Aron, Monkey ed altri ancora – con l’aiuto di alcuni colleghi provenienti da tutto il nord Italia, dipingeranno il muro che affianca la piscina comunale: 120 metri di superficie in onore di Crema città europea dello sport 2016.

Non solo arte visiva ma anche musica: il 23 aprile sarà la volta degli artisti hip-hop della scena cremasca: Brakka, Pregioman, Skone, Illtofa, Qza, Boogie Ryan, Disagio, Pitter e altri ancora saliranno sul palco del bocciodromo per una sessione musicale alla quale si aggiungeranno i breakers della 0371 crew. Esibizione prevista dalle ore 18 alle ore 24.

La rassegna si concluderà l’1 maggio da Metlevi lab. In via Kennedy 24 verranno esposte 150 fotografie e proiettato un video realizzati durante la rassegna. Al programma ufficiale si aggiungono due eventi satellite: il 21 e 22 maggio, al teatro Leone a Castelleone la mostra personale di Skase; il 6 maggio, alle ore 20.30 presso Metlevi, l’esposizione fotografica Egypt underground revolution.

© Riproduzione riservata
Commenti